Quale futuro per la linea 6

Linea 6 Add comments

Futuro incerto per la linea 6, la linea tranviaria della Sindone, nata per il potenziamento del servizio in occasione dell’ostensione 2015. Il collegamento che allo stesso tempo potenziava l’asse Porta Susa-piazza Castello, collegava Porta Susa con il Campus Einaudi e recuperava il binario di piazza Hermada, ha con molta fatica raccolto una fetta di clientela soprattutto nelle ore di punta, malgrado la bassa frequenza (un tram ogni 15 minuti).

Tutto questo però non è sufficiente e si sono studiate delle variazioni di percorso (e gestione) della linea in modo da aumentare il carico della stessa. L’idea iniziale era quella di mantenere il servizio tranviario con un percorso che collegasse maggiormente Porta Nuova con il Campus, ricalcando in parte il percorso del 68 bus, linea che è satura nelle ore di punta. Il principale problema era la mancanza della svolta a destra da via Rossini verso corso Regina Margherita e quindi si ipotizzava il riutilizzo dei binari esistenti con il giro da via Po e Giardini Reali, anche se questo avrebbe decretato la perdita del capolinea di piazza Castello per la linea 7 (e conseguente penalizzazione del servizio turistico) oltre a un giro dell’oca che avrebbe tenuto lontani i passeggeri maggiormente attratti dal 68 con un percorso più veloce e rettilineo.

Così si è ipotizzata la provvisoria gestione bus della linea, in attesa della posa del raccordo (due curve, 4 scambi e un incrocio nuovo) all’angolo tra corso Regina Margherita e via Rossini, ma come si può immaginare questa opzione sembra essere praticamente impossibile, perché è sbagliato investire a lungo termine… Visto che l’idea della gestione provvisoria con bus appariva molto definitiva, perché non ipotizzare un giro più contorto, avvicinandosi ancora di più al Campus e magari utilizzare i nuovi bus elettrici Byd? Soprattutto perché questa opzione libererebbe risorse economiche per il ritorno del DoraFly (il nuovo Dora Express) tra Porta Susa e piazza Baldissera.

Ovviamente le idee restano tante e tutte confuse, quindi non è ancora chiaro cosa ne sarà della linea 6 anche se è plausibile che diventerà una sorta di supplemento del 68 e il capolinea liberato in piazza Statuto porterà al ritorno del 13/ per sopperire alla riduzione di posti offerti sull’asse Porta Susa – piazza Castello… tutti film già visti e dai risultati più che noti…

 

Comments are closed.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi