Due 2800 in una

Serie 2800

Sono trascorsi due mesi dall’incidente di via Pietro Micca e delle due sfortunate protagoniste, la 5052 ha ripreso da tempo il servizio, mentre la 2874 è ancora ferma in officina centrale Gtt, sezione grandi urti. La cassa anteriore della 2874 ha un danno quasi invisibile ma molto grave, l’alloggiamento del perno della ralla del carrello anteriore si è deformato e la parte di telaio coinvolta è impossibile da raddrizzare (il ferro è spesso oltre 1 cm!). Si sta ipotizzando di “trapiantare” il pezzo dalla demolenda 2810 ma nel frattempo si è effettuato uno scambio di casse tra la 2874 e la 2898. Se della prima abbiamo già detto tutto, la seconda ha subito un urto posteriore di media gravità e per accelerare (ma anche risparmiare) le operazioni di ripristino, si è pensato di ripetere l’operazione già avvenuta anni fa con la 2864 e la 2893, ovvero si sono prese le mezze casse sane e di due tram incidentati se n’è fatto uno sano.


Nelle immagini in alto la cassa posteriore della 2898 (ex vettura 2581… ricordiamo che le 2800 seconda serie derivano dall’unione di due tram serie 2500) e la cassa anteriore della 2874 (ex 2512) mentre in basso la nuova 2898. Da notare sulla cassa posteriore la matricola 2874 cancellata. La nuova vettura è così composta dalle due semicasse sane, quella anteriore della 2898 (ex 2539) e quella posteriore 2874 (ex 2574).


Se questa è la seconda 2800 a ricevere un simile trattamento, è giusto ricordare anche l’unica 5000 demolita: la 5021. Essa urtò la 5017 e le due semicasse incidentate furono demolite mentre le parti integre (l’anteriore della 5017 e il posteriore della 5021) furono utilizzate per la “nuova” 5017 che presta tutt’ora servizio.

Tema WP & Icone di N.Design Studio. Versione personalizzata da Tramditorino.it
Accedi