T427 revisionato funzionalmente, non esteticamente

Tram Commenti disabilitati su T427 revisionato funzionalmente, non esteticamente

Abbiamo seguito dallo scorso maggio tutte le operazioni di revisione della motrice di servizio T427, circoscritte al solo truck, ridotto in condizioni molto precarie e bisognoso di un completo lifting. Nell’ultimo articolo di settembre davamo notizia del completamento della revisione del truck. Il tram avrebbe avuto bisogno anche di un intervento di carrozzeria ma l’aspetto esteriore è stato reputato di secondaria importanza. Evidentemente la precoce e cospicua caduta delle foglie ha richiesto il completamento della vettura in tempi il più rapidi possibili, per un suo ritorno in servizio. In alto un’immagine ripresa sul piazzale dell’Officina Centrale Gtt, la mattina in cui il tram è stato deliberato.

Due 2800 redivive

Serie 2800, Tram Commenti disabilitati su Due 2800 redivive

Una buona notizia per gli amanti delle tradizionali motrici serie 2800: nell’ Officina Centrale Gtt sono in fase di completamento le revisioni totali delle vetture 2836 e 2838, due tram rimasti molti mesi fermi rispettivamente nei depositi Tortona e San Paolo. La 2836 si distingue da tutte le altre motrici della serie per una coppia di prese d’aria poste sopra il finestrino posteriore: tale peculiarità è dovuta al fatto che la 2836 è stata la prima motrice ad essere ricondizionata nel 1979, essendo così di fatto il prototipo del revamping.



Entrambi i tram saranno nuovamente in linea nelle prossime settimane.

T427 quasi pronto

Tram Commenti disabilitati su T427 quasi pronto

Dopo l’articolo del maggio scorso, ritorniamo a dare uno sguardo all’avanzamento dei lavori di rialzo sulla T427. Avevamo lasciato la sabbiera con il truck smontato e in attesa di essere revisionato, ora ritroviamo il truck completamente revisionato e pronto per essere ricollocato sotto la cassa. Non solo i cerchioni sono stati sostituiti, ma tutta la struttura è stata rimessa a nuovo, come si può vedere nelle immagini che seguono:

Non resta che attendere il rimontaggio della vettura e la conclusione dei lavori.

Rialzo per la T427

Tram Commenti disabilitati su Rialzo per la T427

Una grande notizia per la sabbiera T427: a 28 anni di distanza dal rifacimento della cassa (avvenuto nel 1989) la T427 torna in officina centrale per la completa revisione del truck. Di solito queste revisioni avvengono ogni 5-6 anni ma la sabbiera è un tram speciale che non esce in servizio tutti i giorni, anzi, di solito effettua servizio solo nel periodo autunnale per spandere la sabbia sui binari resi scivolosi dall’accumulo di foglie cadute. Pertanto il grado di usura dei componenti è molto inferiore ai tram in servizio ordinario.
Nella foto di apertura si può vedere il tram durante un’uscita speciale, fotografica, organizzata nel luglio 2016 dall’Associazione Torinese Tram Storici.


Qui in alto si vede il tram nel capannone Nervi, privo del truck. Non sembrano essere previsti interventi alla carrozzeria, anche se piuttosto malconcia (mai dire mai, comunque!). Nelle foto seguenti, invece, è possibile vedere il truck del tram e una delle sale montate. Da notare ancora le grandi ruote a raggi: gli unici altri tram dotati di ruote simili sono le vetture storiche 116, 502 e 2759. Dopotutto la cosa non stupisce, dato che la T427 cela sotto la moderna cassa metallica, un cuore ultracentenario: il tram è l’unico esemplare ancora funzionante del gruppo di 230 tram acquistati nel 1911 dalla compagnia Belga STT; la sua gemella, la T426, riportata nelle condizioni d’origine come tram storico 209 dall’ATTS, ha sì mantenuto la cassa originale ma è priva di motori e non può circolare se non trainata da un altro veicolo.

Seguiremo con attenzione la revisione di questo tram unico.

Un’eterna barzelletta: soldi per nuovi tram

Gtt, Rassegna stampa, Tram Commenti disabilitati su Un’eterna barzelletta: soldi per nuovi tram

E’ del 10 marzo l’ultimo capitolo dell’oramai eterna barzelletta sull’acquisto di nuovi tram. Dopo i comunicati stampa della Regione Piemonte e del Comune di Torino del 2008 e poi ancora nel 2011, ribaditi ulteriormente nel 2015, ecco il comunicato stampa Gtt:

Dieci nuovi tram entreranno in servizio a Torino a seguito dell’investimento messo a disposizione dalla Regione Piemonte su fondi del Ministero dei Trasporti. Il totale dell’investimento è pari a circa 27 milioni che saranno coperti in confinanziamento tra la Regione stessa e Gtt. Ognuna delle parti contribuirà quindi per circa 13,5 milioni.
A questo scopo, nel CdA Gtt di lunedì prossimo sarà discussa una delibera per l’avvio di una gara vincolata al reperimento dei fondi.
I nuovi mezzi saranno monodirezionali, dovranno avere una lunghezza di poco superiore ai 25 metri e dovranno essere in grado di trasportare circa 150 passeggeri.

Riepiloghiamo le puntate precedenti:

  • 7 aprile 2008: la Regione Piemonte delibera lo stanziamento di 23 milioni di Euro per l’acquisto di 11 nuovi tram
  • 29 dicembre 2008: il Comune si aggrega alla spesa della Regione, mettendo da parte quasi 8 milioni di Euro. I tram salgono a 16 da 34 metri e 9 da 25 metri.
  • febbraio 2011: Gtt ribadisce l’intenzione di acquistare 13 (?) nuovi tram tra il 2012 e il 2013
  • 8 maggio 2015: spinti dall’entusiamo della visita del ministro Delrio a Torino, il Comune chiede il finanziamento di 150 milioni per poter acquistare 55 nuovi tram.
  • 10 marzo 2017: 27 milioni richiesti al ministero dei trasporti per 10 nuovi tram da 25 metri

Risulta ben evidente che il valore di questo comunicato stampa è prossimo alla fuffa della migliore qualità. Dopo quasi 10 anni di delibere, stanziamenti e intenzioni, la credibilità è esaurita. L’ultima delibera effettivamente realizzata è la 2003/2707/24 del 6 maggio 2003, con cui si pagavano le motrici Cityway della linea 4. L’augurio è che i fatti possano sbugiardare questi dubbi, ma come soleva dire Giulio Andreotti: “A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”. Secondo Gtt a breve sarà aperto un bando per l’acquisto dei tram ed essi si potranno vedere in servizio tra non meno di 2-3 anni. Sarà vero?

Uno sguardo ai tram in Europa

Sito, Tram Commenti disabilitati su Uno sguardo ai tram in Europa

A coloro che sono interessati ai tram in Europa o chi vuole vedere come se la passano in altre città, senza muoversi da casa, farà senz’altro piacere venire a sapere che i dati di tutte le reti tranviarie europee (estensione rete, numero tram, numero linee, etc…) sono stati raccolti e pubblicati sul sito LineeTramTorino.com. L’autore è Antonio Accattatis, autore di alcuni libri a tema tram, tra cui “Torino, tram filobus metro”. Sul sopracitato sito sono presenti sia una tabella (in basso uno screenshot) che una mappa interattiva dell’Europa.

Il risultato è una tabella con oltre 200 città incluse (e parliamo solo dell’Europa), segno di come il tram sia diffusissimo un po’ ovunque. Pare quasi superfluo sottolineare l’immane lavoro di ricerca, soprattutto quando si è trattato di trovare e decifrare i dati provenienti da paesi dell’est, con scritture in cirillico!

Se eravate alla disperata ricerca del tram di Navapolatsk, ora potete finalmente sapere che questa ridente cittadina bielorussa di 98.000 abitanti dispone di una rete composta da una linea di 11 Km su cui viaggiano ben 34 vetture tranviarie (e guardando la foto, il tram viaggia pure in mezzo ai boschi!).
Il sito merita davvero una visita!

Attivata la priorità semaforica per la linea 16

Gtt, Linea 16, Rassegna stampa, Tpl, Tram Commenti disabilitati su Attivata la priorità semaforica per la linea 16

Stando a un comunicato stampa del Comune di Torino, da alcuni giorni sarebbe attiva la priorità semaforica per la linea 16 sugli impianti semaforici di corso San Maurizio, corso Regina Margherita, corso Tassoni, corso Peschiera/Einaudi e corso Massimo D’Azeglio. Su indicazione dell’Assessorato alla Viabilità, 5T avrebbe modificato i parametri di funzionamento dei sopracitati semafori, rendendo più probabile al tram di trovare il semaforo verde. L’intervento, sottolinea il comune, non ha necessitato alcun intervento strutturale e colpevolizza le precedenti amministrazioni di non aver volutamente agito in ottica di privilegiare il trasporto pubblico.
Si è stimato in circa 5 minuti il guadagno nei tempi di percorrenza che scenderebbero dagli attuali 50 a 45, ovvero con un risparmio del 10% circa. L’Assessore La Pietra ha già anticipato che tali interventi saranno estesi anche alla linea 15 e alle principali linee di autobus.
Lodevole qualunque intervento per privilegiare il servizio tranviario e la Redazione avrà cura di esaminare sul campo l’effettiva efficacia di queste modifiche e quando saranno raccolti sufficienti dati, si relazionerà in merito.

Black-out a Torino, tram (quasi) tutti fermi

Tram Commenti disabilitati su Black-out a Torino, tram (quasi) tutti fermi

6000lineaaerea

47 minuti di completa interruzione della corrente elettrica. Questa è stata la causa del fermo dei tram in Torino che ha coinvolto 7 zone di alimentazione della rete, con quella del Martinetto ad innescare tutto. Le zone colpite hanno danneggiato tutte le linee tranviarie di Torino, nessuna esclusa. I problemi non sono da imputare ai tram quanto al fornitore dell’energia elettrica, che ha lasciato al buio anche numerose case di civile abitazione, oltre a importanti edifici quali il tribunale. Il black-out, il terzo in pochi giorni, segue quello della notte di San Giovanni (piccola entità e breve durata) e quello più problematico di lunedì notte, con 7000 utenze private, della zona Torino sud, rimaste al buio per quasi due ore. Al ritorno della corrente, il servizio è ripreso ma con l’ovvio strascico dei ritardi accumulati su tutte le linee tram e su quelle bus, da cui erano stati prelevati dei veicoli per sopperire al fermo dei mezzi elettrici.

Insoliti incontri al Tortona

Tram Commenti disabilitati su Insoliti incontri al Tortona

Quasi a sorpresa, appare la sabbiera T427 ricoverata nel deposito Tortona! Evidentemente è giunta fin qua dal Venaria per liberare spazio e non intralciare nelle operazioni di sgombero delle 7000 dal piazzale esterno lato Venaria Reale.

t427-2598

6040 con un pantografo in prova

Serie 6000, Tram Commenti disabilitati su 6040 con un pantografo in prova

6040-pantografo16040-pantografo26040-pantografo3

Circola da alcuni giorni la 6040 con un pantografo svizzero in prova. Si tratta di un test voluto dalla ditta produttrice per provare il nuovo prodotto e per il quale Gtt ha messo a disposizione il tram.

 

 

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi