Linea 13, quale futuro?

Linea 13, Tpl

2857-13

Da alcuni giorni girano, in Gtt, insistenti voci per le quali il 13 tornerebbe alla gestione tranviaria a partire dall’8 gennaio 2016. Da parte del Comune, invece, le posizioni sono più fredde in quanto sono poco chiare le idee su come razionalizzare il servizio in Parella. Si vuole tenere il collegamento diretto tra via Servais e l’ospedale Maria Vittoria (inesistente fino a poco tempo fa) e si vuole tenere attiva anche la linea 65, un palese doppione che viaggia -quasi vuoto- tra l’asse “forte” della linea 13 e l’asse della metropolitana, magari prolungandola nuovamente fino a Porta Susa (pur di ricavare qualche voto in vista delle elezioni di maggio 2016), tutto questo tenendo conto dei tagli al servizio e della contrazione del parco veicoli, nonché del personale viaggiante.

Dubbi a parte, i fatti sono che cinque motrici serie 2800, su 9 accantonate, sono state rimesse in servizio. Se non sono per il 13 tram, sarà per la necessità di avere altro materiale rotabile: se Gtt deve rimettere in marcia tram che in qualche modo hanno otto decadi sulle spalle, significa che il bisogno di vetture è reale e l’amministrazione dovrebbe accorgersi di tutto questo, invece che pensare all’ennesima app per smartphone. Costa molto meno sviluppare un’app che dice se e quando passa il tram, piuttosto che comprare nuovi tram, ma di questo passo i tram finiranno e le app diventeranno utili come un venditore di ghiaccioli al polo sud. E a quel punto che si farà?

Una domenica a spasso… per cantieri

Lavori, Linea 13, Linea 16

Una domenica di gita fuori porta a spasso per… cantieri! Vediamo come procedono i lavori in corso Cairoli e sul ponte della Gran Madre. Riguardo quest’ultimo, dopo l’articolo pubblicato ieri, aggiungiamo solo due foto (le utlime due della serie) e condividiamo i dubbi di chi teme che i lavori si possano protrarre oltre la fine del mese. In merito al cantiere di corso Cairoli (prime tre foto della serie) le nuove banchine sono pronte, vanno solo asfaltate ed allestite. Il passaggio pedonale rialzato, invece, è completo solo sulla carreggiata est mentre è ancora da realizzare su quella ovest. Queste nuove fermate permetteranno non solo ai disabili di accedere ai mezzi pubblici, ma offriranno maggiore sicurezza per tutta l’utenza.
cantiere-cairoli6
cantiere-cairoli7
cantiere-cairoli8
cantiere-ponte10
cantiere-ponte11

Riapre ai pedoni il ponte della Gran Madre

Lavori, Linea 13

E’ riaperto dallo scorso sabato il ponte della Gran Madre al transito dei pedoni: dopo le numerose proteste dei residenti, si è approntato un varco nel cantiere per permettere di attraversare il fiume senza dover compiere il giro dell’oca a piedi o con la navetta messa a disposizione (la quale però effettua servizio solo in una circolare ed ha un lungo capolinea in corso Gabetti). I cantieri, stando alle comunicazioni del Comune, dovrebbero concludersi, come da previsione, la fine del mese. Invece che mostrare un’immagine del cantiere (tanto non è cambiato di molto il panorama), inseriamo oggi un vecchio articolo del maggio 1999 in cui si parla della linea 13 e delle proteste per l’allora gestione con bus. Un passo interessante dell’articolo è quando si preannuncia il pensionamento delle 3100, in favore prima delle 2800 (prese dalla linea 18) e poi, dal 2002, dei tram serie 5000. La storia, purtroppo, è andata diversamente.

articolo1999

Finalmente al via i lavori al ponte Vittorio Emanuele I

Lavori, Linea 13

Nel lontano 2011 la giunta comunale approvava il progetto preliminare per il risanamento del ponte Vittorio Emanuele I, meglio noto come “ponte della Gran Madre” o “ponte di piazza Vittorio”. Dopo quattro anni i lavori finalmente prendono avvio con un particolare molto atteso: nell’ambito dei lavori di ripristino delle caditoie dell’acqua (ormai divelte dal continuo transito di autobus e che saranno sostituite con altre in pietra), si interverrà anche sui marciapiedi, refilando il bordo di quei pochi centimetri (burocratici) che impedivano il passaggio dei tram serie 5000.

Anche Gtt parla esplicitamente di questo aspetto, tutt’altro che irrilevante: http://www.gtt.to.it/cms/avvisi-e-informazioni-di-servizio/1890-chiusura-ponte-gran-madre-dal-13-luglio-al-30-agosto-deviazioni-linee

I lavori partiranno il 13 luglio per concludersi a fine agosto e imporranno numerose deviazioni ai mezzi pubblici (linee 13, 53, 56, 61, 70, Citysightseeing A, vedere cartina qui in basso)

mappa-pontechiuso

A questo punto nulla più ostacolerebbe il ripristino della linea 13 tram gestita anche da veicoli accessibili ai disabili, come ventilato dall’assessorato alla Viabilità. Staremo a vedere… Nel frattempo un ultimo sguardo a come si presentano ora i marciapiedi e le caditoie dell’acqua.

cantiere-ponte0

Ritorno in piazza Hermada

Linea 13, Linea 3

Sulla Stampa di oggi, pagina 49 dell’edizione di Torino, è apparso un articolo in cui si sottolineano i lavori di manutenzione dell’impianto tranviario del ponte Regina Margherita e di corso Gabetti, lasciando immaginare che il 3 potrebbe tornare al suo percorso fino in piazza Hermada. E’ prematuro per parlare, ma la speranza resta, anche perché simili interventi, soprattutto di pulizia delle gole, sono regolarmente effettuati anche sull’impianto di via Nicola Fabrizi, dismesso dal dicembre 2013.

Approvato il progetto del parcheggio alla Gran Madre

Lavori, Linea 13, Linea 13/, Rassegna stampa

108865

L’ufficio stampa del Comune di Torino annuncia che il Consiglio comunale ha approvato il progetto preliminare del parcheggio pubblico interrato e della riqualificazione della piazza Gran Madre, per un importo preventivato in 5.980.000 euro del tutto a carico del contraente. La delibera è stata approvata con diciassette i voti favorevoli, dieci contrari, sette astenuti.
La delibera è stata approvata dopo gli approfondimenti e l’intesa sulle modifiche progettuali concordate con la Soprintendenza dei beni architettonici del Piemonte e chieste dalle Associazioni di quartiere.
L’assessore alla viabilità, Claudio Lubatti, nella precedente seduta aveva illustrato il provvedimento: “La piazza sarà interamente pedonalizzata, mentre un nuovo parcheggio in sotterranea sostituirà l’attuale parcheggio a raso in superficie. Dall’opera saranno ricavati almeno 177 posti auto (rispetto ai 190 previsti nel 2011) lungo tre piani, di cui 100 pubblici a rotazione e 77 riservati ai privati. Nelle piazza rimarranno invariate le fermate dei mezzi pubblici.
“La modifica più importante rispetto al progetto del 2011 modificato con una serie di emendamenti è la posizione delle rampe veicolari di ingresso e uscita al parcheggio. Saranno poste a fianco del parcheggio stesso nella piazza, circa cinquanta metri più in basso rispetto al progetto iniziale (erano infatti posizionate in via Villa della Regina e via Lanfranchi), per evitare eventuali problemi di deflusso delle acque piovane”.
Una volta approvato il progetto definitivo (l’Aula oggi ha approvato il preliminare) l’iter per l’effettiva costruzione del parcheggio e di risistemazione della piazza durerà 2 anni.

Quale modo migliore per incentivare l’uso dei mezzi pubblici nel centro di Torino, se non quello di costruire un nuovo parcheggio pubblico nel centro? Torino è proprio una Smart City… Smart come l’automobile!

Ancora lavori in via Pietro Micca

Lavori, Linea 13, Linea 13/, Linea 15

E’ trascorso poco più di un anno dalla trasformazione della linea 13 in autobus, che via Pietro Micca necessita di un nuovo, pesante, intervento alla pavimentazione. In vista dell’arrivo dei fedeli per l’ostensione della Sindone, la città di Torino non vuole fare brutte figure mostrando quanto il transito dei veicoli pesanti abbia distrutto il manto lastricato e pertanto per tutto il mese di Marzo la via sarà chiusa per un make-up. La linea 15 sarà quindi gestita con autobus e la linea 13/ sospesa.

Ecco dove sono i bus

Bus, Linea 10, Linea 13

2265-13

Alla redazione di Tramditorino.it è pervenuta l’immagine qui in alto: uno dei pochissimi (ce ne sono ancora 16 in servizio) autobus arancioni ripreso il 5 maggio 2014 in via Pietro Micca. Soprassedendo sull’accessibilità del veicolo, la linea 13 sarebbe gestita con veicoli da 18 metri, ma ultimamente questi scarseggiano un po’. Dove saranno finiti gli autosnodati del 13? Sono finiti sul 10, la cui linea, ora provvisoriamente gestita con autobus, è stata potenziata con passaggi fino ad un intervallo di 5 minuti, poiché l’offerta di posti per ora per direzione data dai veicoli su gomma, è troppo più bassa rispetto a quella offerta dal tram. Così dove prima c’erano due tram, oggi ci sono tre autosnodati (vedasi l’immagine in basso):

vh10

E’ davvero così conveniente la gestione con autobus?

Potenziare il 13 bus… ma come?

Gtt, Linea 13, Rassegna stampa

1196_linea13

Si aguzzino gli occhi nell’immagine in alto perché anche la redazione di Tramditorino stentava a credere che in ora di punta sia stato possibile mettere in servizio sulla linea 13 bus un autobus suburbano a due porte, uno di quelli usati un tempo sul 30 o ancora visibili sul 19 e sul 77! Evidentemente la scarsità di veicoli disponibili ha raggiunto punte inimmaginabili. A fronte di questo ci viene da chiedere come faranno a mettere in atto quanto dichiarato in questo comunicato stampa:

amm-potenziamento13

Lunedì mattina verificheremo… vista la coperta corta, se da una parte si aggiunge, da qualche altra si dovrà pur togliere!

Carte false per il bus

Linea 13

Firmefalse13

12 luglio 2013. Chissà quali provvedimenti sono stati presi nei confronti di chi ha falsificato le firme o se costoro hanno ancora credibilità verso il comune. O più semplicemente le firme false sono di moda e sono l’unica via per raggiungere il successo?

WP Theme & Icons by N.Design Studio Traduzione ed adattamento Tramditorino.it
Entries RSS Accedi