Migliorata la segnaletica in piazza Campanella

Linea 13

13-striscecampanella2

Lo scorso 27 gennaio i tecnici del Comune hanno provveduto a migliorare la segnaletica orizzontale di piazza Campanella, evidenziando lo spazio d’ingombro per il transito dei tram della linea 13. Con l’occasione è stata creata la corsia riservata in prossimità del punto di interscambio dove è anche stata aggiunta una seconda palina per l’attestamento del bus. In tal modo il passaggio dei mezzi pubblici dovrebbe essere più semplice. Le immagini qui presenti fanno riferimento tutte al 27 gennaio.
13-striscecampanella3
13-striscecampanella1

Piccola lezione di codice della strada

Incidenti, Linea 13

Intorno alle ore 14 di sabato 9 gennaio un’auto che percorreva corso Inghilterra, proveniente da nord, si è scontrata contro una motrice di linea 13 diretta verso piazza Campanella. Il tram procedeva molto lentamente e non annoteremmo lo scontro se non fosse che il conducente ha perso i sensi (da chiarire se prima o dopo lo scontro). Come si può vedere dalle immagini, i danni sono molto contenuti sia sul tram che sul veicolo privato, tanto da rendere poco chiaro il motivo per il quale l’automobilista ha perso i sensi perché l’impatto è stato per nulla violento.

5052-incidente13-9116a
5052-incidente13-9116b
5052-incidente13-9116c

Anche se non è questo il caso (è palese la mancanza di rispetto della precedenza dell’auto nei confronti del tram), ciò di cui vogliamo parlare è la totale confusione della precedenza all’interno di questo incrocio perché la segnaletica è ridondante e alquanto discutibile. L’incrocio si presenta come nello schema qui sotto. Ricordiamo i fondamenti del Codice della Strada sulla precedenza (artt. 105-106-107-108-109-110-111 CdS): la precedenza è a destra, in assenza di segnali. In presenza di segnali equivalenti (es. due semafori verdi o due “dare precedenza”) vale la precedenza a destra. Il tram ha sempre precedenza salvo presenza di segnali di stop o dare precedenza che è tenuto a rispettare. Alla luce di tutto ciò nello schema in basso la sequenza corretta è:

  1. autobus
  2. tram e auto rossa (possono muoversi insieme)
  3. auto gialla

incrocio

Il tram deve cedere strada al bus in quanto si trova di fronte ad un segnale di dare precedenza mentre ha precedenza sull’automobile gialla perché proviene alla sua destra. Allo stesso tempo l’auto gialla deve dare precedenza alla rossa perché arriva da destra. Tra i due segnali di dare precedenza, quello di via Cibrario prevale su quello dell’asse di corso Inghilterra perché si trova a destra. Qui sotto una vista da via Cibrario dove ben si nota il segnale di dare precedenza.

vistacibrario

Sull’asse di corso Inghilterra, invece, la vista è la sottostante.
vistainghilterra

Tutto regolare quindi? Mica tanto! Osserviamo bene il segnale di dare precedenza:

dareprecedenza

è affiancato da un pannello integrativo che recita “alle corsie riservate”, quindi sembrerebbe che la precedenza debba essere data solo alle corsie riservate mentre si avrebbe precedenza sulla corsia veicolare di via Cibrario. Pertanto, secondo questo pannello integrativo, la precedenza sopra presentata diventerebbe:

  1. autobus
  2. tram
  3. auto gialla
  4. auto rossa

Il Codice della Strada, però, non prevede quel tipo di pannello integrativo sul segnale di dare precedenza. Si può trovare un pannello integrativo solo sui segnali che confermano la disposizione di precedenza (i cartelli che preavvisano, solitamente completati dalla distanza cui si trova la prescrizione). I cartelli di dare precedenza possono essere integrati esclusivamente da questi pannelli (mod. II.7):

M2_7

Il perché della restrizione è molto semplice da spiegare: il dare precedenza, così come lo stop, sono segnali dalla forma particolare (un triangolo rovesciato il primo, un ottagono il secondo), così peculiare che possono essere riconosciuti anche da dietro. L’eventuale presenza di pannelli integrativi non può quindi essere compresa da dietro, così come l’uso della lingua italiana può rendere incomprensibile il cartello ad un viaggiatore straniero (i segnali più importanti sono realizzati in modo da essere comprensibili da tutti, indipendentemente dalla lingua). C’è da domandarsi del come sia stato possibile dare l’autorizzazione a posare un simile cartello. Sarebbe interessante capire come verrebbero divise le colpe in un eventuale incidente tra l’auto gialla e quella rossa… probabilmente la rossa otterrebbe la ragione ma la gialla potrebbe rivalersi su chi ha posato il cartello!

Torna il 13 tram (ed era ora!)

Linea 13

Giornata importantissima per la rete tranviaria di Torino: dopo oltre 2 anni di assenza la linea 13 ritorna alla sua tradizionale gestione tranviaria! La redazione di Tramditorino.it non poteva mancare all’evento!

Ecco qui piazza XVIII Dicembre in piena ora di punta del mattino:

5040-13nuovo1
5047-13nuovo2

Una nuova alba in piazza Campanella, dove si effettua l’interscambio tra 13 e 13 navetta (due foto più in basso):
5031-13nuovo6
13-13n
5031-13nuovo5

I lavori estivi sul ponte della Gran Madre hanno permesso la circolazione anche ai tram serie 5000: uno dei pochi punti della rete che non erano ancora stati adeguati.
5010-13nuovo6
5031-13nuovo3
5047-13nuovo4

Per chiudere diamo uno sguardo alla palina del capolinea della Gran Madre. Come anticipato da noi (e a differenza di quanto indicato sugli avvisi e nella comunicazione) la gestione è di un 13 feriale tram, un 13 festivo bus ed un 13 navetta bus feriale che la sera prolunga il suo percorso come fosse il 13 festivo.
13nuovogranmadre

Ufficiale il 13 tram, ma quanta confusione!

Linea 13

mappa13nuovotram

Torna dal 7 gennaio 2016 la linea 13 tram. Come annunciato nei giorni scorsi, è ora ufficiale anche sul sito Gtt oltre che lungo il percorso dove sono già stati appesi i cartelli informativi.

Come presentato sulle paline, tre saranno le linee:

  • 13 feriale tram sul percorso Gran Madre-Campanella
  • 13N feriale bus sul percorso Servais-Campanella (e in serale prolungato fino alla Gran Madre)
  • 13 festivo bus sul percorso Gran Madre-Servais

Il sito Gtt, anche nella grafica degli avvisi, indica però che in serale sarà in servizio la linea 13 bus sull’intero percorso, peccato che il 13 bus sia solo festivo perché nei feriali si tratta della navetta. Obiettivamente il risultato nei fatti non cambia se si rinuncia ad applicare una qualunque logica. E senza una logica il rischio di incomprensioni (con conseguenti malumori) aumenta in modo esponenziale. Così non va proprio…

13 feriale, 13 festivo, 13N diurno, 13N serale

Linea 13

3x13

Si delinea la nuova organizzazione del servizio del 13 (tram/bus e navetta). Il servizio tranviario sarà feriale e diurno, con la presenza dell’autobus 13 navetta che collegherà p. Campanella con v. Servais. La sera il 13 tram rientra in deposito e il 13 navetta prosegue il servizio prolungando il percorso fino alla Gran Madre. Nei giorni festivi, invece, ci sarà la linea 13 festiva, gestita con autobus sull’intera tratta, un po’ come avviene già da tempo con la linea 10 e 10N. La gestione del 13 (tram feriale e bus festivo) resterà assegnata ai depositi Tortona e Venaria, mentre la linea 13N sarà esclusivamente gestita dal deposito San Paolo. Il capolinea del 13 feriale sarà unico e sarà alla Gran Madre; idem per la linea 13N che avrà capolinea unico in v. Servais mentre la linea 13 festiva avrà i canonici due capilinea.

Se tutto questo vi sembra un po’ complicato, sappiate che -volendo creare una linea navetta- questa è la soluzione meno confusionaria.

Una 5000 in via Fabrizi!

Lavori, Linea 13, Rete, Serie 5000

Giornata importante per la rete tranviaria di Torino: via Nicola Fabrizi sarà presto riaperta al transito tranviario e, se tutto va bene, anche alle motrici serie 5000.
Nel pomeriggio è stato sbloccato lo scambio di corso Tassoni angolo via Fabrizi per permettere il transito di una motrice serie 5000, utilizzata per un sopralluogo con i tecnici sulla linea 13.
5000fabrizi1

Il tram ha percorso l’intera via fino al capolinea di piazza Campanella, dove si riferiscono le immagini qui in basso.
5000fabrizi2
5000fabrizi3
5000fabrizi4
5000fabrizi5

Al ritorno, breve sosta in piazza Campanella per un’ultima fotografia:

5045-13a
5045-13b
5045-13c

Prove tecniche in via Fabrizi

Linea 13, Rete

campanella1

Stamattina, verso le 11.30, una motrice serie 5000 seguita da un carro-torre, ha effettuato le prime prove pre-collaudo della linea aerea in via Nicola Fabrizi. Il tram ha percorso la via dopo due anni dall’ultimo transito. Il binario era già abilitato alle motrici serie 5000. Nei prossimi giorni ci sarà il collaudo definitivo e la riapertura della percorribilità del binario. In alto uno dei cartelli apparsi in piazza Campanella.

Proseguono i lavori in via Fabrizi

Lavori, Linea 13, Rete

20151206_085306

In via Nicola Fabrizi si lavora incessantemente al ripristino della linea, in vista delle prove che si terranno nel corso della settimana. Si sta provvedendo a sostituire parte del cavo della linea aerea, eccessivamente usurato e che non avrebbe retto il passaggio degli striscianti dei pantografi delle motrici serie 5000. Si sfrutta la giornata festiva per il minore traffico presente nella via.

Avanti al ritorno del 13 tram

Linea 13

Anche oggi proseguono incessanti i lavori di ripristino e verifica della linea in via Nicola Fabrizi. Nella foto in basso il carro torre ripreso all’incrocio con corso Svizzera:
lavori-leccefabrizi

Nel frattempo trapelano le prime notizie riguardanti il nuovo servizio, raffigurato sinteticamente dal seguente schema:
mappa13-13n
Una navetta collegherà via Servais con piazza Campanella, con capolinea unico in via Servais. Lascerà i passeggeri dove c’era il capolinea tranviario: parliamo al passato perché si prevede di rendere anche il servizio tranviario a capolinea unico alla Gran Madre. In tal modo in piazza Campanella 13 e 13N non si pesteranno i piedi.

Riguardo la gestione del servizio, se il 13N resta direttamente gestito da Gtt, potrebbe seguire le orme della linea 102, i cui turni iniziano e terminano in deposito (i depositi più “papabili” sono Venaria e San Paolo), ma si ventila anche l’ipotesi di una cessione ad un vettore privato (Tundo o Canova in primis). I dati di carico dei due anni di servizio del 13 bus in via Servais, hanno evidenziato che il bus viaggia con indici di carico minimi e la necessità del collegamento diretto con l’ospedale Maria Vittoria è esclusivamente politico.

Il fronte più critico è quello dei veicoli. Con la dismissione delle motrici serie 7000, il parco tranviario si è contratto del 10% circa e si rende necessario recuperare tutti i veicoli possibili, così parte di quelli accantonati viene rimesso in ordine di marcia (es. la fotografata 2828 in basso). La linea 13 sarà gestita al 50% da motrici serie 5000 e il resto da 2800.

2828manin

Si lavora in via Nicola Fabrizi!

Lavori, Linea 13, Rete

Domenica 29 novembre 2015. Dopo quasi due anni esatti dalla sera in cui il montaggio delle luminarie di Natale danneggiò la linea aerea in piazza Risorgimento, Gtt torna sul posto per compleare la riparazione della linea aerea. Gtt avrebbe riparato tutto già due anni fa, se non fosse intervenuto il Comune di Torino che impose la soppressione del 13 tram in favore di un autobus che ha generato una valanga di critiche e obiezioni. Maggio 2016 si sta avvicinando e il timore di protrarre le critiche fino alle elezioni comunali ha forse portato alla decisione di completare i lavori lasciati in sospeso, visto che dopo gli interventi estivi sul ponte della Gran Madre, tutta la linea 13 risulta essere ora abilitata anche alle vetture a pianale ribassato, facendo così cadere l’unica giustificazione valida che deponeva in favore dell’autobus: l’accessibilità. Sul ritorno del 13 tram si rincorrono le voci di possibili date (7 gennaio 2016) così come sono numerose le ipotesi di riorganizzazione delle linee in Parella, da cambi di percorso per la linea 65 fino a navette tra piazza Campanella e via Servais; in ogni caso nulla è stato deciso, ma c’è fermento…
lavori-fabrizi1
lavori-fabrizi2
lavori-fabrizi3

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi