Traini inusuali

Bus Commenti disabilitati su Traini inusuali


Una curiosa immagine ci arriva da piazzale Adua: un camion della Europe Assistance traina un autobus guasto della linea 52. Veicoli in avaria ce ne sono ogni giorno e statisticamente non c’è nulla di strano salvo il fatto che Gtt dispone di propri veicoli atti al recupero di autobus guasti e salvo casi eccezionali non si ricorre a interventi “esterni”. La foto, invece, ritrae proprio una situazione che esula dall’ordinario.

Si amplierà la flotta di Bussotti a Ivrea

Bus Commenti disabilitati su Si amplierà la flotta di Bussotti a Ivrea


Dall’inizio dell’estate 2014 sono in servizio sulla rete urbana di Ivrea due autobus provenienti da Torino e più precisamente i Bussotti matricola 1252 e 1255 (in alto due immagini degli stessi a Ivrea); ad essi presto se ne andranno ad aggiungere altri tre (1274-1275-1276) che verranno girati da Torino a Ivrea, ma sempre restando di proprietà Gtt visto che il servizio urbano eporediese è gestito dal settore extraurbano.

Un altro autosnodato in meno

Bus, Incidenti Commenti disabilitati su Un altro autosnodato in meno

Dopo l’incendio della 768 sulla linea 35, dello scorso 2 ottobre, un altro autosnodato passa oggi a miglior vita. La 1084, Cityclass CNG 18 metri del 2004, ha preso fuoco in servizio sulla linea 2 in corso Agnelli, di fronte a Mirafiori. I passeggeri e l’autista sono evacuati in tempo senza registrare alcun ferito mentre il bus veniva divorato dalle fiamme che distruggevano tutta la parte posteriore del veicolo. I danni sono piuttosto ingenti, il recupero del veicolo è molto improbabile. Più facile che le parti non danneggiate servano come ricambi per i veicoli ancora in servizio. Foto Edoardo Sismondi.

 

Linee in subappalto a Sadem

Bus, Tpl Commenti disabilitati su Linee in subappalto a Sadem

Da ieri, lunedì 13 febbraio, le linee 44, 89 e 95/ sono passate in gestione a Sadem. A fianco dei Solaris Urbino 12 si sono visti anche i Mercedes Integro O550 che, arrivati i nuovi Crossway (foto in basso), sono stati dismessi dal servizio sulla linea per l’aeroporto. Questi Mercedes, comprati usati dalla Norvegia (erano in servizio per la ditta Nobina), sono stati “ripuliti” dalla livrea speciale che Sadem aveva apposto per il servizio aeroportuale e si possono incontrare sulle tre linee sopracitate.

In questo “valzer” di linee, Sadem abbandona la gestione della linea 36 NA (la navetta Rivoli-Alpignano) che passa a Cavourese. In basso due immagini con l’ultimo giorno di gestione Sadem (effettata con il Cityclass ex Trieste ricolorato in livrea Gtt) e un Solaris ex Varsavia di Cavourese sulla linea 36N: entrambe le foto riprese al Castello di Rivoli.


Ricordiamo che Sadem si è anche aggiudicata la gestione della linea RV2 dallo scorso 1° febbraio. Invece dal 13 febbraio sono partite anche le seguenti assegnazioni: linea 95 a Cavourese, 36 Paracca a Bus Company, 24 e 25 ad Autoindustriale Vigo.

Acquisti polacchi

Bus, Tpl Commenti disabilitati su Acquisti polacchi


L’immagine qui in alto arriva da Varsavia, capitale della Polonia, ed è datata 2013. Raffigura un Solaris Urbino12 sulla locale linea 103 in ul. Marymoncka, periferia nord della città. Il bus in questione è prodotto dalla Solaris, azienda nata nel 1999 come evoluzione della Neoplan Polska, fondata a Varsavia nel 1994 dall’ingegnere polacco Krzysztof Olszewski e da sua moglie Solange Olszewska. Negli anni l’azienda cresce e nel 2007 produce oltre 1000 autobus all’anno. Il modello in fotografia, la matricola A030, fa parte del lotto di 31 veicoli che il vettore Mobilis (azienda di proprietà degli israeliani Egged) acquistò nel 2009 per gestire le proprie linee (a questa pagina l’elenco dettagliato dei mezzi). A Varsavia gli autobus sono gestiti da un’azienda municipale (che detiene oltre il 70% delle linee) e da altri vettori tra cui proprio Mobilis, un po’ come avviene a Torino con Gtt e i gli altri vettori. Trascorsi 8 anni, gli autobus sono stati sostituiti (beh, questo non avviene proprio a Torino!) e sono finiti presso un grosso rivenditore sito in Lombardia: BascoBus. Qui è possibile vederli: http://www.bascobus.com/it/bus/solaris-urbino-12995/
Alcune linee gestite da Mobilis, come la 103, sono ora in mano ad Arriva.

Non stupisce quindi rivedere il veicolo della prima immagine a Torino! E non è solo, ma è in compagnia con altri 20 fratelli, acquistati in blocco per far fronte all’impegno previsto dalla gara di appalto di numerose linee secondarie (vedasi articolo dello scorso 4 settembre). Le linee in questione sono: 22, 24, 25, 36 navetta, 36 paracca, 38 scolastico, 44, 44 scolastico, 46 navetta, 69, 69 scolastico, 86, 88, 89, 89/, 95, 95/, 98, Chieri 1, Chieri 2, Rivalta 2 che saranno suddivise tra Giachino, Sadem, Cavourese, Tundo, Autoindustriale Vigo, Bus Company ovvero i componenti della ATI vincitrice della gara.

Già da qualche settimana Bus Company gestisce 38 scolastico, 46 navetta, 89/ e 98 (a breve anche 36 Paracca) mentre Autoindustriale Vigo esercisce le linee 25, 88, Chieri1 e Chieri2. Dal 6 febbraio Giachino inizierà servizio sulla linea 69 mentre Sadem si appresta a prendersi carico del 44. Proprio Sadem si è aggiudicato il maggior numero di Solaris Urbino12, in numero di 9, che ha fatto integralmente riveniciare nella livrea arancione con fascia regionale gialla. Strana scelta dopo quella dei tre Cityclass ex Trieste Trasporti, riverniciati in livrea simile a quella Gtt. In numero di 6 esemplari è invece stato l’acquisto da parte di Giachino e Cavourese.

I mezzi, da 12 metri, sono a tre porte ed hanno una motorizzazione Euro5 con 188 KW di potenza e poco più di mezzo milione di Km alle spalle. Sarà interessante vederli sulle strade di Torino!

Aggiornamento: si ringrazia Piotr Sekuła per aver corretto le informazioni presenti in questo articolo.

25 e 86 ad Autoindustriale Vigo e nuove prospettive per 43-45-48

Bus, Tpl Commenti disabilitati su 25 e 86 ad Autoindustriale Vigo e nuove prospettive per 43-45-48

A partire dallo scorso 5 dicembre le linee 25 e 86 sono state assegnate al vettore Autoindustriale Vigo, già gestore delle linee urbane di Chieri 1C e 2C. Sul fronte linee 43, 45 e 48 dal 18 dicembre è probabile che esse rientrino alla gestione del vettore Ca.Nova, ripresosi dopo il periodo negativo dovuto ai guasti dei propri veicoli e ai danni subiti per la recente esondazione del torrente Chisola e del fiume Po. A breve dovrebbero arrivare una decina di BMB M231 MU ex Trieste Trasporti, della medesima serie del veicolo in forza al vettore Tundo (in basso una foto).

In prestito due bus ad Alessandria

Bus, Gtt Commenti disabilitati su In prestito due bus ad Alessandria

Gli utenti della linea 19 avranno recentemente notato, oltre a tempi di attesa molto più lunghi (dagli orari sembrano quelli di Agosto), il “rinnovo” del parco veicoli utilizzati sulla linea e la sparizione dei vecchi Iveco 591… i bus non sono stati per nulla rottamati bensì sono stati ceduti in prestito all’azienda di trasporto di Alessandria, primo capoluogo di provincia ad essere dichiarato fallito nel 2012. La locale azienda di trasporto, l’ATM, non se la passa meglio e dopo essere già stata trasformata in AMIU prima e AMAG dal 14 giugno 2016, si trova attualmente in una situazione a dir poco disastrata, tanto da non riuscire a poter mantenere nella sua interezza un parco autobus variegato e pertanto numerose macchine risultano essere ferme in attesa di manutenzione od anche già difficilmente recuperabili. Pertanto l’azienda alessandrina con l’avvio dell’anno scolastico in corso, ha dovuto ricorrere al noleggio di vetture recuperate da altre aziende di trasporto, facendo giungere macchine da Pavia, dal gallaratese e persino dal Lazio! In ultimo anche due veicoli da Torino, i precedentemente citati 591, ovvero le matricole 1196 e 1203.


Questi due veicoli si vanno a sommare ad almeno altri 7 autobus acquisiti da altre realtà e in dettaglio (si ringrazia Alessio Pedretti per la lista):

  • 1  Iveco 591.12.27 Cityclass del 1998 matr. 333 di STIE Milano
  • 1 Renault Agorà Moovy del 2001 matr. 417 di STIE Milano
  • 2 Autodromo Busotto del 1996 matr. 549 e 550 di LINE Pavia
  • 1 BredaMenarinibus M 240 LU del 2000 matr. 130 di STIE Milano (già ex matr. 60 di AGESP Busto Arsizio)
  • 1 Iveco 591.10.27 Cityclass del 2002 matr. 136 di STIE Milano (già ex matr. 63 di AGESP Busto Arsizio)
  • 1 Iveco 200E15 Europolis MS del 2001 matr. 47 di SAP Guidonia (RM).

Occorre quindi elogiare la generosità di GTT che corre in aiuto di altre realtà (prima Tundo, poi Ca.Nova e adesso AMAG), mettendo a disposizione i propri autobus, evidentemente non così tanto numerosi visto che si è avuta in concomitanza la contrazione del servizio su alcune linee (vedere notizia del 23 novembre). Viste le ombre gettate dall’amministrazione comunale sui bilanci di GTT, bisogna chiedersi se così tanta generosità verrebbe ricambiata in caso di rovesciamento delle parti…

Ecco il 20 versione Ca.Nova!

Bus, Tpl Commenti disabilitati su Ecco il 20 versione Ca.Nova!

Colpo di scena sulla linea 20! A differenza dei preventivati Bussotti la linea dalla discutibile utilità viene gestita dai mezzi tra i più nuovi del parco di Ca.Nova: i Citelis. I mezzi in servizio sul 20 “dormono” presso l’autostazione Dora di via Fiochetto e non nel deposito del vettore a Moncalieri (un modo per risparmiare su tantissimi Km di fuori linea). In basso un paio di immagini arrivate in redazione.

20canova1
20canova2

Da Settembre il 20 cambia gestione

Bus, Tpl Commenti disabilitati su Da Settembre il 20 cambia gestione

1244-20

Torniamo a parlare, indirettamente, di autobus Autodromo Bussotto perché sono date quasi per certe le voci secondo cui la linea 20, attualmente in gestione al Venaria, verrà data al vettore Ca.Nova, insieme a qualche veicolo (al 99% Bussotto) necessario per espletarne il servizio. La linea 20, Parcheggio Stura-via Torre Pellice, si trova dall’altra parte della città rispetto a Moncalieri, patria di Ca.Nova… per questo motivo si è ipotizzato che gli autobus impegnati per la linea saranno rimessati presso l’autostazione Dora di via Fiochetto! Tutto questo servirebbe per risparmiare ai veicoli tanti km di fuori servizio, mentre per il personale si dovranno studiare delle soluzioni tali da limitarne il disagio.

Secondo le ultime indiscrezioni tale modifica avverrà a cavallo tra settembre ed ottobre. In concomitanza a tale cambiamento anche la linea OB1 passerà al vettore Ca.Nova, insieme ai 4 mini bus (serie 100-103) che Gtt aveva acquisito dall’incorporazione di Novarese.

Ritorni inaspettati

Bus, Incidenti Commenti disabilitati su Ritorni inaspettati

19 marzo 2015, 5.15 di mattina. Un bus della linea 66 sta percorrendo via Crea quando un’automobile taglia la strada a tutta velocità al bus, in una manovra di sorpasso, provocandone l’uscita di strada e la fine della corsa contro una pianta. Fortunatamente nessun grave danno alle persone (a bordo c’è solo l’autista), ma l’autobus riporta pesanti danni nella parte anteriore.
1246
Due mesi dopo, il 17 maggio 2015, il mezzo viene trainato via dal deposito Nizza alla volta di un’officina esterna.
1246a
Nel gennaio 2016, a oltre 7 mesi dall’arrivo nell’officina di Balangero (!) il bus, la 1246, si trova in queste condizioni:
1246b
Il muso è completamente stato rimosso e, considerati i costi, l’età e la tipologia di veicolo (un poco utile suburbano a due porte), non si prospetta nessun futuro, anche perché corrono voci di un probabile accantonamento per demolizione.
1246c
La svolta però si ha a metà agosto 2016 quando la 1246 viene ritrovata, completamente integra, tra i veicoli accantonati nel deposito Gerbido. Curioso è il fatto che l’indicatore di linea sia ancora bloccato sulla linea 66 diretta a p.le Marco Aurelio. Nel corso degli oltre 16 mesi di assenza, la linea 66 ha modificato la sua destinazione, abbandonando Madonna del Pilone in favore di piazza Hermada.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi