Un altro in meno… sigh

Bus, Incidenti


Alla fine ne resterà uno solo? Avanti di questo passo, forse sì…

Fermata Berliguer di linea 35, a pochi passi dal capolinea di via Amendola: è sabato 6 ottobre e la vetttura 752 decide che è l’ultimo giorno di servizio. La carriera, quasi ventennale, si è protratta ben oltre le migliori aspettative. E’ ora di lasciare spazio ai giovani, se arriveranno, sennò in ogni caso è ora delle pensione. Probabilmente questi sono stati i pensieri dell’autobus mentre le fiamme si sprigionavano dal vano motore. I danni sono stati abbastanza contenuti, tuttavia sono stati sufficienti per decretarne l’accantonamento definitivo.

La solita indagine interna stabilità le cause, i complottisti e i sindacati punteranno il dito contro sabotaggi, carenze di manutenzione o vetustità del parco mezzi… in realtà le principali cause si possono ritrovare in questo articolo molto ben dettagliato, scritto sul sito CityRailways: “Perché gli autobus prendono fuoco”

E per chi ribatterà che una volta c’erano meno incendi, rispondiamo che un tempo non c’erano né FAP, né aria condizionata, schermi di informazione a bordo, sistemi di annuncio fermata… tutti apparati che sovraccaricano gli impianti elettrici di bordo. Non a caso buona parte delle fiamme si sprigionano dal vano motore in corrispondenza di FAP o degli alternatori.

Turin için türkiye otobüsü

Bus, Tpl

Una ventata di novità è in arrivo a Torino con l’approdo del vettore Miccolis SpA, vincitore di uno dei tre lotti di subaffido (linee 63/, 76, 96, 97 e 99). Ciò che agli appassionati desterà interesse è il fatto che gli autobus utilizzati sono nuovi di fabbrica e sono della marca turca Temsa (Termomekanik Sanayi ve Ticaret A.Ş.), azienda nata nel 1968 ad Adana e vincitrice nel 2008 del premio “Bus Builder of the Year 2008”. Spinto da un motore DAF, questi autobus sono lunghi 12 metri e sono dell’ultimo modello Avenue. Tecnicamente ha vaghi rimandi sia al Man Lion’s City che al Mercedes Citaro (entrambi i modelli sono prodotti dalle rispettive aziende in stabilimenti turchi). Se per Torino i bus turchi sono una novità (salvo un paio di modelli Otokar in forza ad Autoindustriale Vigo), altre realtà come RomaTPL (società consortile) hanno fatto dei Temsa Avenue l’ossatura del proprio parco bus. Leggi tutto »

Il bus del Toro torna in Gtt

Bus


A distanza di 16 anni, il bus ufficiale della squadra di calcio del Torino torna in gestione diretta a Gtt. Nel 2002 (al tempo ancora Satti), Ugo Nespolo ne aveva curato la grafica esterna (vedere la foto in basso). Il bus era stato acquisito lo scorso anno da parte di Ca.Nova che al tempo lo gestiva: il medesimo veicolo è passato a Gtt che l’ha trasferito dal deposito di Moncalieri a quello sito in piazza Carducci (il Nizza). Una delle caratteristiche del bus è quella di avere un serbatoio da 750 litri di gasolio, che gli permette di attraversare l’Italia senza doversi mai fermare a fare rifornimento!

Invece la Juve a chi si affida? Da diversi anni la gestione del pullman della squadra è in mano a Sadem, società del gruppo DB Arriva, che ha presentato quest’anno la nuova (sobria!) grafica esterna. Il rimessaggio è presso il deposito di Torino, a due passi dal Gerbido.

Torna la 34E e vanno ko 48E e 49E

Bus, Incidenti

A poche ore dal rientro in servizio della 34E, ferma dallo scorso 20 ottobre dopo il secondo tamponamento in pochi giorni (vedasi l’articolo di ottobre), un altro bus elettrico tampona energicamente un suo simile. Siamo in corso Vittorio Emanuele II e protagonisti sono i bus 48E (il tamponato) e 49E (il tamponatore, vedasi la foto in alto). Occorre segnalare che da ottobre non si era più verificato nessun incidente, tanto che è al vaglio anche l’ipotesi di chiamare un esorcista per allontanare il malocchio portato dalla 34E!

Citymood Gtt in anteprima

Bus

Il primo esemplare di bus acquistato con il bando di gara dei 178 nuovi veicoli è già arrivato a Torino. Si tratta di un IIA Citymood (già BredaMenarini). E’ il primo dei 40 bus da 12 metri alimentati a gasolio, motorizzati Euro6, e facente parte del lotto 1 che comprende anche i 34 bus da 18 metri (che saranno sempre Citymood). A giorni si attende anche l’arrivo della versione CNG. Appena sarà immatricolato, verrà immesso in servizio sulla linea VE1, stando alle voci di deposito.

Buon pesce di Pasqua! La gara è stata ulteriormente prorogata per via di alcune delucidazioni richieste da alcuni concorrenti, in merito alla copertura finanziaria di Gtt. Era quindi impossibile che a quattro soli giorni dall’ipotetica chiusura venisse già consegnato un esemplare!

Febbraio senza bus in fiamme? Figurarsi…

Bus, Incidenti

Weekend impegnativo per i vigili del fuoco… dopo l’intervento sul tram di sabato 24 febbraio, stamattina, domenica 25, si è dovuto spegnere un principio d’incendio sull’autobus a metano numero 2721, fermo al capolinea di Porta Susa, in servizio sulla linea 71. Nessun ferito né intossicato, per fortuna e neppure eccessivi danni al veicolo. Un’indagine interna chiarirà le cause delle fiamme.

Incontri ormai usuali sulla linea 40

Bus, Ca.Nova, Tpl


Da diversi giorni si segnala sulla linea 40 la presenza di un autobus non conforme al servizio urbano, un Bova interurbano. Le motivazioni per la presenza di un tale veicolo sono da ritrovare nell’indisponibilità di altri mezzi e quindi piuttosto che lasciare la gente a piedi, la si carica con quello che resta. Questa è la qualità del subappalto… chissà cosa ci aspetta con le prossime linee date in subaffido!

Un inverno caldissimo

Bus, Incidenti

E siamo a tre. Tre autobus a fuoco nei primi quindici giorni del 2018: l’anno per i bus Gtt è iniziato proprio male. Nella serata di ieri, 15 gennaio, anche la 3061 è entrata a far parte del “club” dei mezzi abbrustoliti. L’incendio si è sviluppato nel vano motore ed ha danneggiato solo la parte posteriore del veicolo: danni non irreparabili ma comunque da rimettere a posto.  Leggi tutto »

Bus elettrici anche su SE1, SE2 e 38

Bus

Da lunedì 8 gennaio sono entrati in servizio anche sulle linee SE1, SE2 (gestite dal Tortona) e 38 (Gerbido) i bus elettrici Byd. Queste linee si affiancano alle già note 6 e 19. Il deposito Gerbido riceve 4 bus elettrici (46E, 47E, 48E e 49E) mentre gli altri 16 restano al Tortona.

AGGIORNAMENTO: sulla linea 38 i nuovi mezzi hanno incontrato notevoli difficoltà con un dosso stradale, uno di quelli particolarmente alti, tanto che sembra aver danneggiato nei primi giorni di esercizio 3 dei 4 autobus impegnati. Il dosso incriminato si trova nel controviale di strada del Portone all’altezza di via Gorini, tanto che i bus ora transitano nel viale centrale!

Altri fuochi d’artificio

Bus, Incidenti


A meno di 72 ore dall’incendio della 3007 in corso Galileo Ferraris, ecco che un altro bus prende fuoco. Intorno all’ora di pranzo del 5 gennaio un Crossway in servizio sulla linea SE1, la 1161, fermo al capolinea del parcheggio Stura si incendia ed è necessario l’intervento dei vigili del fuoco per domare le fiamme che hanno divorato il vano motore. Nessun ferito perché il bus era completamente vuoto. Secondo alcune voci si tratta di olio motore bollente che è fuoriuscito ed ha causato l’incendio, anche se il mezzo era fermo al capolinea, mentre altre ipotesi vedono in un corto circuito (motorino di avviamento, alternatore o altre parti) la causa del rogo. Un’indagine farà luce sulle cause anche se i sindacati sono già pronti ad additare l’incidente come conseguenza delle gravi carenze manutentive, figlie di mancati investimenti nel comparto officine e nella mancanza di sufficienti ricambi per la riparazione dei bus.

Tema WP & Icone di N.Design Studio. Versione personalizzata da Tramditorino.it
Accedi