Un giorno all’improvviso… una 6000 sul 3

Linea 3, Serie 6000

Cosa ci fa una 6000 sulla linea 3? Questa sarà stata la domanda che qualcuno si è posto incrociando la 6034 alle Vallette o in corso Regina Margherita. Non è stato né uno scherzo né un test di circolabilità (magari per un ritorno ad Hermada…), la vettura è davvero uscita per la linea 3. Era destinata alla linea 10 ma per indisponibilità di altre vetture (questo riportano le voci), è finita a coprire questa corsa di rinforzo della linea 3. Il tram è infatti rientrato verso le 10 in deposito per la fine del turno supplementare. E’ la prima uscita in assoluto sulla linea 3 per una motrice serie 6000. La linea risulta totalmente abilitata al transito delle 6000, benché non siano mai state usate, fino ad oggi! Nella pagina seguente, altre immagini dell’eccezionalità.

Leggi tutto »

Poca pazienza

Incidenti, Linea 4, Serie 6000


E’ noto che il tempo è denaro e dover aspettare un semaforo rosso può causare gravi danni… ma mai quanti quelli che può provocare un tram! Nella convinzione di essere più veloce del tram e con l’obiettivo di non restare accodato alla linea 4 in prossimità della fermata, questo taxi ha calcolato male i tempi e il passaggio con il semaforo rosso gli è costato caro: il tram l’ha colpito fortunatamente a bassa velocità e senza provocare feriti (ad eccezione dell’orgoglio del povero taxista). Testimoni oculari confermano l’infrazione, purtroppo molto diffusa tra i veicoli che escono dal parcheggio della stazione. Dopotutto si sa che il tempo è denaro.

Il tram è quasi deragliato. Un asse era quasi uscito dai binari per via dell’effetto leva dato dall’automobile incastrata contro le transenne, ma manovrando in regresso la vettura è rientrata senza alcun problema.

Un deragliamento (quasi) impossibile

Incidenti, Linea 4, Serie 6000

Intorno alle 17.30 di ieri, mercoledì 11 dicembre, un autobus della linea 57 si è guastato in corso Regina Margherita, all’altezza della vecchia caserma dei pompieri. Dietro di lui vi era un tram, la 6016 in servizio sulla linea 4, che si è trovata bloccata dal bus in avaria (e a seguire anche altri veicoli). Mentre gli altri veicoli riuscivano a deviare lungo percorsi alternativi, la motrice era ancora ferma in curva e ostruiva l’intero incrocio. Giunti sul posto vigili e graduati ed essendo il tram bidirezionale, dopo aver fermato il traffico su via XX Settembre, si è proceduto a far tornare indietro il tram onde permettergli di deviare e, soprattutto, di liberare l’incrocio. La vettura aveva già impegnato parte dello scambio di uscita ed essendosi fermata sopra, era impossibile constatare il corretto posizionamento delle lingue nel momento in cui si è tornati indietro. Lo scambio evidentemente non era perfettamente accostato e il carrello ha preso la direzione sbagliata, finché non è stato trascinato fuori dai binari. Leggi tutto »

Nuovo pavimento sulla 6025

Serie 6000

A guardare questa immagine non sembra esserci nulla di strano… eppure qualcosa non quadra! Se state pensando al pavimento, pensate bene… infatti la vettura fotografata, la 6025, è stata dotata di un nuovo pavimento. La gomma utilizzata è di un nuovo tipo, analoga a quella utilizzata su alcuni autobus ed è di un materiale antisdrucciolo, resistente allo sporco e facile da pulire. inoltre sembra essere leggermente più spesso del precedente (in basso un’immagine di raffronto), che spesso si scollava e formava odiosissime bolle, anche di notevoli dimensioni.

Cromaticamente la tonalità è più blu, in accordo con il resto degli interni del tram. In effetti il verde acqua del pavimento originale poco si intonava con il resto della vettura.

Deragliamento in corso Svizzera

Incidenti, Serie 6000

Inizio giornata poco felice in corso Svizzera dove verso le ore 7, all’altezza dell’incrocio con via Pianezza, una 6000 che si stava immettendo in linea è deragliata con il primo asse ed ha formato una lunghissima coda di vetture bloccate, sia tram che dovevano immettersi in linea, sia vetture in servizio sul 3 e sul 9. Il deragliamento è avvenuto in rettilineo e a bassissima velocità ed è quindi ipotizzabile un guasto o la presenza di un ostacolo sulla via di corsa (ricordiamo il deragliamento in corso Regina dovuto a un cordolo divelto).

Essendo corso Svizzera l’unica via di accesso al deposito Venaria, il blocco ha tagliato in tre parti la linea 3, gestita tram sulle tratte corso Tortona-rondò Forca e piazza Stampalia-Vallette mentre con bus da rondò Forca a largo Toscana; il 9 è anch’esso gestito con tram sulla tratta piazza Stampalia-Vallette e Torino Esposizioni-Martinetto mentre è bus sul percorso scoperto. Sulle linee 4, 10 e 13 mancano invece alcune vetture che sono rimaste bloccate in fila in corso Svizzera.

Nuove pellicolature, anche elettorali

Pubblicità, Serie 2800, Serie 6000

Si segnala che tornano gli aerei a bordo delle 2800 con la pellicolatura integrale della 2874 da parte di Volotea. Ma non sono le uniche pellicolature nuove apparse in questi giorni: diverse motrici serie 6000 si sono concesse alla politica, ospitando immagini di partiti e candidati. Tra tutte si segnalano le (almeno due) 6000 integralmente coperte dai colori del sindaco Fassino.

Prossimamente le immagini!

Tram bianconeri a Torino e Milano

Pubblicità, Serie 6000

Sta suscitando clamore l’immagine del tram pellicolato dall’Adidas, sponsor tecnico della Juventus, con le gigantografie di alcuni dei campioni bianconeri, perché circola nella città delle eterne rivali Milan e Inter. Chissà quanti avranno riscoperto Oscar Wilde con il suo “Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli.” e quanto stiano sorridendo gli uffici marketing dell’Adidas dopo questo exploit.
sirio-juve

Nella città di Torino, invece, il tram dell’Adidas è passato in sordina, forse perché un tram Juventino all’interno della città di Torino non fa poi così tanto notizia. C’è da dire che se il tram milanese non riporta alcuno slogan, quello torinese è molto più “brutale” con il suo “our way or no way” (il concetto dello slogan vuole richiamare l’idea che lo stile Juve è uno e solo quello va seguito). Non si tratta però del primo tram con i colori della Vecchia Signora: nell’estate 2013 circolava la motrice 6039 con la pellicolatura integrale dello Juventus Museum.

6033-juve

6039-juve

6040 promozionale linea 6

Linea 6, Pubblicità, Serie 6000

Da alcuni giorni la motrice 6040 viaggia con una pubblicità relativa alla linea 6. Tale pellicolatura rientra nella campagna informativa della nuova linea tranviaria, nota anche come “tram della Sindone”. La linea 6 vede ogni giorno l’incremento dei suoi passeggeri, soprattutto gli studenti che iniziano a frequentare il campus universitario Einaudi.

6040-pubblicita6bis

6040-pubblicita6

Sensazionalismi senza senso

Incidenti, Serie 6000

6033turkish

Leggiamo negli ultimi giorni diversi articoli riguardanti i sistemi frenanti dei tram serie 6000, legati all’incidente dello scorso 7 settembre 2013 in corso XI Febbraio, quando un tram fuori servizio della linea 4 indietreggiò sulla salita e si andò a schiantare contro l’autobus della linea 57 che lo seguiva. Si parla che “non hanno un sistema di blocco automatico dei freni”: ciò non è per nulla vero, i tram della serie 6000 dispongono di un sistema uomo-morto attivo, ovvero impone la pressione, ogni 10 secondi, di almeno un tasto a scelta tra alcuni disponibili. Se ciò non viene effettuato, il tram va immediatamente in frenatura di emergenza. Inoltre, se il tram procede lentamente all’indietro, dopo 1-2 metri interviene l’anti-arretramento, un sistema automatico che blocca il tram e ne evita il regresso incontrollato. E come mai l’incidente di corso XI Febbraio è avvenuto? Non entriamo nei dettagli delle indagini, ma sottolineiamo soltanto che se la Procura parla di “errore umano” è perché qualcuno ha fatto qualcosa che non doveva: si possono installare tutti i sistemi di sicurezza possibili, ma se questi vengono disabilitati a mano (e bisogna poterlo fare sotto certe condizioni), non si può additare a deficienze del veicolo. E’ importante parlare di sicurezza, ma non bisogna esagerare perché poi si perde il contatto con la realtà

Manovra azzardata provoca deragliamento della linea 6

Incidenti, Linea 6, Serie 6000

Sono passate le ore 11 da poco quando in corso Regina Margherita una Fiat Bravo, che sta procedendo verso il centro, affianca una Fiat Panda e all’altezza di via Denina / via Ricotti svolta improvvisamente verso destra: taglia la strada alla Panda e la evita di un soffio, ma non succede altrettanto al tram di linea 6 che sta sopraggiungendo. L’impatto è inevitabile, il tram spinge l’auto contro le piante sulla sede riservata e viene sbalzato fuori dai binari, proseguendo la sua corsa ancora per una decina di metri prima di fermarsi di traverso in corso Regina Margherita. L’automobilista ha riportato alcune ferite, ma nulla di grave per fortuna, benché sia stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberarlo dalle lamiere dell’auto, mentre per il tranviere è stato necessario un controllo in ospedale per lo shock subito. I veicoli sono stati coloro che hanno riportato i danni maggiori: l’auto è pressoché un rottame mentre il tram ha richiesto oltre 4 ore di lavoro per essere rimesso sui binari e poter così rientrare in deposito. In basso alcune foto dell’intervento dei tecnici Gtt per ripristinare la linea. Il 6 è stato limitato alla tratta Statuto-Rondò Rivella e un servizio navetta bus copriva il percorso scoperto. Anche la linea 3 ha subito la medesima limitazione al Rondò Rivella e autobus sostitutivi percorrevano la tratta non servita.

6054-incidente16054-incidente2 6054-incidente36054-incidente4 6054-incidente52750-6bus 6054-incidente6

Tema WP & Icone di N.Design Studio. Versione personalizzata da Tramditorino.it
Accedi