2866 e 2876 promuovono articoli per le feste

Pubblicità, Serie 2800 Commenti disabilitati su 2866 e 2876 promuovono articoli per le feste


Da diversi giorni circolano, principalmente sulla linea 16, le motrici 2866 e 2876 promozionali per Bibo Italia S.p.A. e Diesse s.rl., aziende attive nel settore monouso per la tavola, nei mercati retail e foodservice. Visto l’avvicinarsi delle feste, si tratta quindi di una pubblicità molto azzeccata!

25 e 86 ad Autoindustriale Vigo e nuove prospettive per 43-45-48

Bus, Tpl Commenti disabilitati su 25 e 86 ad Autoindustriale Vigo e nuove prospettive per 43-45-48

A partire dallo scorso 5 dicembre le linee 25 e 86 sono state assegnate al vettore Autoindustriale Vigo, già gestore delle linee urbane di Chieri 1C e 2C. Sul fronte linee 43, 45 e 48 dal 18 dicembre è probabile che esse rientrino alla gestione del vettore Ca.Nova, ripresosi dopo il periodo negativo dovuto ai guasti dei propri veicoli e ai danni subiti per la recente esondazione del torrente Chisola e del fiume Po. A breve dovrebbero arrivare una decina di BMB M231 MU ex Trieste Trasporti, della medesima serie del veicolo in forza al vettore Tundo (in basso una foto).

Sorprese sotto l’albero di Natale

Tpl Commenti disabilitati su Sorprese sotto l’albero di Natale

Si avvicina la festività Natalizia e voci di corridoio ci anticipano quali potrebbero essere i “doni” che la rete urbana di Torino potrebbe trovare sotto l’albero. In realtà non c’è nessuno stravolgimento, si tratta di piccole modifiche che vediamo sinteticamente:

  • linea 19: si allunga il percorso fino in piazza Solferino lungo l’asse Milano/XX Settembre e resta una circolare con capolinea unico in corso Cadore
  • linea 59-59/: sposta il suo capolinea in via Bertola, scambiandolo con quello della linea 72-72/
  • linea 72-72/: inverte il suo capolinea con la linea 59-59/, spostandosi in piazza Solferino dove c’è più spazio per attestare gli autosnodati che prestano servizio
  • linea 76: via Castagnevizza diventerà a senso unico e la linea divarica il percorso, spostandosi su via Bligny a Collegno nella direzione di via Olevano
  • linea 77: si limita il percorso in corso Farini, dietro al capolinea del 55; da corso Tortona non svolta più in corso Belgio ma prosegue fino a largo Regina Margherita dove effettua inversione di marcia e si porta verso corso Farini passando di fronte all’ospedale Gradenigo

Il 2017 potrebbe anche far tornare la linea 10 tram sull’intero percorso, anche se questa conquista richiederebbe un notevole sacrificio perché il contrappeso (un po’ per i costi di esercizio, un po’ per la disponibilità di veicoli) sarebbe l’addio alle linee 6 e 9. Al momento i binari in piazza Baldissera non ci sono ancora e non risultano essere arrivate indicazioni concrete per il loro ripristino. Staremo a vedere…

Attivata la priorità semaforica per la linea 16

Gtt, Linea 16, Rassegna stampa, Tpl, Tram Commenti disabilitati su Attivata la priorità semaforica per la linea 16

Stando a un comunicato stampa del Comune di Torino, da alcuni giorni sarebbe attiva la priorità semaforica per la linea 16 sugli impianti semaforici di corso San Maurizio, corso Regina Margherita, corso Tassoni, corso Peschiera/Einaudi e corso Massimo D’Azeglio. Su indicazione dell’Assessorato alla Viabilità, 5T avrebbe modificato i parametri di funzionamento dei sopracitati semafori, rendendo più probabile al tram di trovare il semaforo verde. L’intervento, sottolinea il comune, non ha necessitato alcun intervento strutturale e colpevolizza le precedenti amministrazioni di non aver volutamente agito in ottica di privilegiare il trasporto pubblico.
Si è stimato in circa 5 minuti il guadagno nei tempi di percorrenza che scenderebbero dagli attuali 50 a 45, ovvero con un risparmio del 10% circa. L’Assessore La Pietra ha già anticipato che tali interventi saranno estesi anche alla linea 15 e alle principali linee di autobus.
Lodevole qualunque intervento per privilegiare il servizio tranviario e la Redazione avrà cura di esaminare sul campo l’effettiva efficacia di queste modifiche e quando saranno raccolti sufficienti dati, si relazionerà in merito.

In prestito due bus ad Alessandria

Bus, Gtt Commenti disabilitati su In prestito due bus ad Alessandria

Gli utenti della linea 19 avranno recentemente notato, oltre a tempi di attesa molto più lunghi (dagli orari sembrano quelli di Agosto), il “rinnovo” del parco veicoli utilizzati sulla linea e la sparizione dei vecchi Iveco 591… i bus non sono stati per nulla rottamati bensì sono stati ceduti in prestito all’azienda di trasporto di Alessandria, primo capoluogo di provincia ad essere dichiarato fallito nel 2012. La locale azienda di trasporto, l’ATM, non se la passa meglio e dopo essere già stata trasformata in AMIU prima e AMAG dal 14 giugno 2016, si trova attualmente in una situazione a dir poco disastrata, tanto da non riuscire a poter mantenere nella sua interezza un parco autobus variegato e pertanto numerose macchine risultano essere ferme in attesa di manutenzione od anche già difficilmente recuperabili. Pertanto l’azienda alessandrina con l’avvio dell’anno scolastico in corso, ha dovuto ricorrere al noleggio di vetture recuperate da altre aziende di trasporto, facendo giungere macchine da Pavia, dal gallaratese e persino dal Lazio! In ultimo anche due veicoli da Torino, i precedentemente citati 591, ovvero le matricole 1196 e 1203.


Questi due veicoli si vanno a sommare ad almeno altri 7 autobus acquisiti da altre realtà e in dettaglio (si ringrazia Alessio Pedretti per la lista):

  • 1  Iveco 591.12.27 Cityclass del 1998 matr. 333 di STIE Milano
  • 1 Renault Agorà Moovy del 2001 matr. 417 di STIE Milano
  • 2 Autodromo Busotto del 1996 matr. 549 e 550 di LINE Pavia
  • 1 BredaMenarinibus M 240 LU del 2000 matr. 130 di STIE Milano (già ex matr. 60 di AGESP Busto Arsizio)
  • 1 Iveco 591.10.27 Cityclass del 2002 matr. 136 di STIE Milano (già ex matr. 63 di AGESP Busto Arsizio)
  • 1 Iveco 200E15 Europolis MS del 2001 matr. 47 di SAP Guidonia (RM).

Occorre quindi elogiare la generosità di GTT che corre in aiuto di altre realtà (prima Tundo, poi Ca.Nova e adesso AMAG), mettendo a disposizione i propri autobus, evidentemente non così tanto numerosi visto che si è avuta in concomitanza la contrazione del servizio su alcune linee (vedere notizia del 23 novembre). Viste le ombre gettate dall’amministrazione comunale sui bilanci di GTT, bisogna chiedersi se così tanta generosità verrebbe ricambiata in caso di rovesciamento delle parti…

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi