IL 18 TRAM:
CONVENIENTE, COMODO, ECOLOGICO

 

INDICE

STORIA

PROGETTO

PROPOSTA

STAMPA

 


Nome:
E-mail:
Città:
Messaggio :
 

ATTENZIONE: per richiesta informazioni su orari e/o frequenze, utilizzare i siti www.gtt.to.it e http://www.5t.torino.it/5t/

Ricorda di inserire un indirizzo email valido per poter ricevere una risposta!


Torna indietro

 

ALCUNI COMMENTI PERVENUTI

Messaggio: La linea 18 deve ritornare tranviaria sull'intero percorso da piazza Sofia a corso settembrini e inoltre dovrebbe essere prolungata fino alla motorizzazione o al cimitero parco con il prolungamento dell'impianto tranviario. alcuni anni fa' si parlava di questo progetto che prevedeva la costruzione di una grande rotonda al fondo di corso Orbassano per far passare il tram. esiste ancora questo progetto o e' stato accantonato?
Sergio F.


Messaggio: Ho avuto modo di leggere attentamente le pagine dedicate alla delicata situazione della linea tranviaria 18.
Per quanto concerne la prima parte del problema, e cioè la decisone di GTT di non voler più mantenere l'esercizio tranviario lungo Via Nizza, mi sembra che la soluzione più appropriata potrebbe essere quella di prolungare la linea 10 da P.le Caio Mario a Corso Settembrini/Corso Orbassano negli orari di apertura degli stabilimenti della FIAT, nonchè di creare un 10/ che da Piazza Caio Mario, percorrendo Corso Unione Sovietica e Via Passo Buole, raggiunga Via Nizza, e poi, seguendo l'itinerario dell'1, scendere verso Corso Maroncelli e utilizzare Via Genova per il ritorno.
Certamente, non vedo come una sovrapposizione per un tratto di circa 1,5 km tra la metro ed il 18 possa dare fastidio (in Corso Vittorio Emanuele II il percorso della metro è ricalcato da numerose linee come 9, 68, 55).
Per quanto riguarda la seconda parte del problema, occorre porre un freno all'insana proposta dei commercianti di Via Bologna di dismettere i binari tranviari per poterli utilizzare come parcheggio (assurdo in una città europea, si veda all'estero dove anzi sono presi provvedimenti volti a disincentivare l'uso dell'auto a favore della mobilità pubblica), e ripristinare la circolazione tranviaria tra Piazza Sofia e Piazza Carducci.
Voglio sperare che a Torino non si abbia più a ripetere lo "scempio" del 1982, quando interi km di binari nella zona di Corso Regio Parco, Via Catania, Via Reggio etc. furono dismessi per le proteste di quei pochi cui il tram dava fastidio: mi auguro che anzi la rete tranviaria torinese venga incentivata e migliorata, e tale progetto evolutivo non può non passare attraverso il rilancio del 18 tram.
Cordiali saluti.
Avv. Edoardo A.


Messaggio: Sostengo il ritorno del 18 da Settembrini a Sofia
Saluti
Massimo TG


Messaggio: Sono favorevole al ritorno del tram sulla linea 18 il prima possibile e sull' intero percorso Sofia-Settembrini. Basta tagli assurdi alla nostra rete tramviaria! Affossare un mezzo non inquinante e di grande capacità di carico come il tram è demenziale. Chi non ha tram li mette (Firenze, Messina) e chi li ha li disprezza (Torino). Fermiamo una volta per tutte questo scempio e chi lo caldeggia: i bottegai di via Madama Cristina.
Ezio G.


Messaggio: Sono assolutamente d'accordo a che il 18 torni almeno da piazza Sofia a piazza Carducci (meglio sull'intero percorso). E' molto più comodo e più agevole dei bus, specialmente per gli anziani e poi fa parte della storia della zona Regio Parco.
Nonna Clara


Messaggio: Sono favorevole al ritorno del tram sulla linea 18 nel suo percorso originale. di linne tramviarie ne sono state eliminate anche troppe, chi non aveva i tram come le città francesi li sta introducendo (vedi Lyon) noi li abbiamo e li buttiamo solo per dar retta a 4 bottegai di via Madama Cristina? Non scherziamo, via libera al tram che, al contrario del bus, non inquina, non da scossoni e trasporta più passeggeri.
Ezio G.


Messaggio: chiedo a gran voce che venga ripristinata la linea 18 tram! Fosse per me dovrebbero ciroclare molti piu tram come avveniva prima del 1982!
Paola


Messaggio: Una buona sera a tutto lo staff del sito.
Io sono un cittadino torinese e mi sposto molto sovente con i mezzi pubblici perche mi ritrovo a girare per svariati motivi( compresi anche quelli lavorativi) tra il nord ed il sud di torino.
Io darei una mia opinione:
da quando iniziarono i lavori della metro si sono effetuati svariati tagli sulla rete tramviaria di TORINO ovvero una volta c'erano tante linee tranviarie esse erano, se non erro: linea 1;linea 3;linea 9 linea 10;linea 12;linea 13; linea 15; linea 16 e linea18.
Dall'inizio dei lavori della metropolitana torinese,ho visto sparire,deviare e modificare alcune di queste linee.....
allora per cominciare il 12 non c piu gestito con tram idem la linea 1,poi sosituita con la metro, ed attualmente in bus con capolinea a piazza S.carlo davanti alla stazione di porta nuova.
Detto questo io mi appellerei a non ridurre il percorso della linea 18 come successe per la linea 1.
Se togliete la linea 18 alla rete tramviaria torinese a Torino sarebbe come amputare la gamba ad un essere umano.
La rete tranviaria sta subendo una grave riduzione delle linee non togliamo pure il 18 perfavore......
Daniele R.


Messaggio: Ripristinate il Tram 18 per favore. Non esiste mezzo più ecologico, eppoi il tram per Torino è anche un simbolo. Tutta Europa sta riscoprendo il Tram, non accantoniamolo proprio noi che abbiamo una tradizione ultracentenaria.
Fabrizio


Messaggio: Sostengo il ritorno del tram lungo tutto il percorso della linea 18 perchè il tram è più capiente e meno inquinante dei bus e in una zona importante come il Lingotto anche se ci sono 2 mezzi a servirla (tram e metro) non è certo 1 male.
Ezio G.


Messaggio: Sono favorevole al ritorno del tram 18 al suo percorso integrale
Ezio G.


Messaggio: Sono pienamente d’accordo che la linea del tram 18 venga ripristinata tale e quale era, da piazza Sofia a corso Settembrini.  È un’assurdità interromperla a metà percorso o, peggio ancora stando a quanto alcuni richiedono, mantenendo definitivamente in funzione gli autobus. Si perderebbe il beneficio di un mezzo ecologico (in tempi in cui tanto si parla di inquinamento, polveri sottili e domeniche a piedi); una madornale incongruenza. A tutto questo va sommata la necessità di un costoso smantellamento di parte dei binari, per di più di posa recente.  Abito in via Madama Cristina e spero che il buon senso prevalga; mi auguro di rivedere il tram e non più sorbirmi lo scarico dei motori dei bus.
Ezio V.


Messaggio: Sono favorevole al ritorno del tram 18 almeno fino a via Millefonti come recentemente scritto dal principale quotidiano cittadino. Vorrei anche sapere chi sobilla i commercianti di v. Madama Cristina contro il ritorno del tram trasformando in definitiva la gestione automobilistica. Su tutta la città pare che solo nelle vie Madama Cristina e Valperga Caluso il tram impedisca alla gente di vivere e lavorare di giorno e dormire la notte. Cosa c' è sotto? Vigilate e combatteteli!
Ezio G.


Messaggio: Da poco più di due anni abito in via Nizza e credo che introdurre su tutta la sua lunghezza una corsia preferenziale per i tram, una pista ciclabile protetta e lasciare solo una corsia per le auto sarebbe un grande segnale di progresso che si sposerebbe molto bene con il progresso che porterà la metropolitana. + mezzi pubblici - auto
Massimo F.


Messaggio: e lasciate qualche tram in torino .IN TUTTE LE IMMAGINI DI TORINO DAL 1800 C'E SEMPRE QUALCHE VETTURA TRAMVIARIA .I TRAM SONO UN'ICONA DI TORINO COME I GIANDUIOTTI.
Mauro G.


Messaggio: Con il proseguire dei lavori di prolungamento della metropolitana, dal settembre 2007 il 18 è servito tramite autobus snodati da diciotto metri, data la necessità dei veicoli di doversi muovere lungo un percorso che muta via via nel tempo. Nel tratto che va da piazza Sofia all'incrocio di via Bologna con via Gottardo, gli autobus viaggiavano inizialmente nella sede tranviaria mentre le automobili rimanevano parcheggiate affianco ad essa, lungo il cordolo di protezione opportunamente ribassato ad inizio 2008. A seguito di un mortale incidente in cui una donna anziana fu investita da un’automobile all’altezza di via Bologna 253, furono costruite due banchine con salvagente e il percorso degli autobus fu instradato a fianco della sede tranviaria, all'interno della quale divenne possibile il parcheggio delle autovetture. Appare evidente che, con l’avvio della tratta di metropolitana da Porta Nuova al Lingotto prevista per la primavera 2011, il 18 debba ritornare alla sua tradizionale gestione tranviaria almeno lungo il tratto piazza Sofia – piazza Carducci, meglio ancora se su tutto il tratto piazza Sofia - corso Settembrini. In via Bologna, pertanto, il tram tornerebbe nella sua sede riportando il parcheggio delle automobili al suo fianco. Purtroppo, l’associazione dei commercianti di via Bologna, costituita da uno sparuto manipolo di esercenti, sta da tempo osteggiando il ritorno del tram, anzi si è anche avvalsa della collaborazione del quotidiano Torino Cronaca (vedi link: http://www.mobilitatorino.it/articoli/ArticoliPDF/15092010-1.pdf), per mantenere l’autobus sul 18 in modo definitivo. Dalle più recenti voci di quartiere, pare addirittura certo che il 18 non sia più destinato ad essere esercito con i tram. Questa notizia corrisponde forse a verità? Mi sembra davvero assurdo che un pugno di commercianti, con delle ragioni solo parzialmente comprensibili (vedi anche link: http://www.comune.torino.it/cittagora/article_8766.shtml), sia riuscita a far prevalere le sue motivazioni su quelle di tutto il resto degli utenti del 18, costringendo di fatto la GTT ad abbandonare l’utilizzo di un tratto ferrato importante e lunghissimo, che da piazza Sofia si snoda lungo via Bologna, corso XI febbraio, corso Regina Margherita, via Rossini, via Accademia Albertina, via Madama Cristina e piazza Carducci. Il tram è ecologico, conveniente, confortevole perché ha meno scossoni e vibrazioni dell'autobus e per questo apprezzato soprattutto dalle persone anziane. Levarndolo dal 18, non soltanto cancelleremmo uno storico percorso che è parte vitale del traffico torinese, ma andremmo contro l'interesse di tanti cittadini che, non vi è dubbio, sono ben più numerosi dei pochissimi commercianti dell'ultimo tratto di via Bologna. Sembra che nemmeno la ventilata ipotesi di portare i binari del 18 a centro strada, come in corso Giulio Cesare, riscuota l'approvazione dei commercianti. Visto che a suo tempo i negozianti non volevano né la scomparsa del tram da via Garibaldi, né la pedonalizzazione di piazza San Carlo con tanto di parcheggio sotterraneo, né la trasformazione di via Lagrange in isola pedonale di superba bellezza, mi auguro che il Comune e la GTT decidano rispettando il bene di tutti e non soltanto di una ristrettissima categoria di persone.

Dott. Ing. Sergio MANNU


Messaggio: Sostengo al 100% la vostra iniziativa
Alessandro I.

Messaggio: 18 deve essere un tram si per tutti i motivi scritti ma soprattutto per dare dimostrazione a tutti quelli contro questa idea che la linea tranviaria torinese deve essere incentivatea rafforzata con altre linee ( proporrei il ritorno dei tram 1 e 1 ) che un tempo circolavano da mirafiori al camposanto ora l'intera zona regio parco e mal servite in corso regio parco dove transitava l' 1 non passa più neanche un mezzo pubblico !!!!!
credo quindi che con questo progetto se verrà realizzato ovviamente si potrà dare una svegliata a chi vuole cancellare il futuro ai tram torinesi !!
Jacopo I.


Messaggio: Sono a favore del ripristino del tram 18 da corso Settembrini perchè mi è molto comodo per recarmi all'università
Simone


Messaggio: Sono favorevolissimo al mantenimento del 18 tram, fino al fondo di corso Settembrini, e' assurdo abbandonare una linea cosi comoda, e ai lavoratori Fiat non ci pensa piu' nessuno ?
Andreoletti N.


Messaggio: Ripristinate il 18 tram per favore, è un simbolo per Torino, fa parte del senso di appartenenza dei suoi abitanti, è come un profumo genuino tra odori anonimi.
Marco B.M.


Messaggio: Il 18 deve tornare tram sull'intero percorso, da Sofia a Settembrini!
Non cancelliamo il tram 18.
Cordiali saluti.
Alberto Zola (ex assessore ai trasporti della città di Biella nella giunta di centrosinistra giudata dal sindaco Barazzotto)


Messaggio: Aderisco al ritorno dei tram sulla linea 18. Sarebbe un peccato che i binari attualmente esistenti venissero abbandonati e non piu riutilizzati. Far arrivare "in periferia" anche qualche tram storico sarebbe rinnovare i tempi della linea 1 e 1/ per la FIAT senza dimenticare i tram degli operai con la stella che partiva da Corso Dante angolo via Madama Cristina che usufruiva dei binari di servizio per il rientro dal Ponte Isabella delle vetture dell'allora linea 15 e 2.
Franco L.


Messaggio: Egregi Signori,solo adesso ho saputo che volete eliminare il 18.
Ho lavorato a Torino per circa 20 anni utilizzando prevalentemente il 18 ,avete smantellato una rete che era ottima ed arrivava a grugliasco e rivoli con i filobus,avete tolto diversi tram sostituendoli con mezzi inquinanti,con il risultato che Torino è una delle citta maggiormente colpita dallo smog...
COMPLIMENTI
Maurizio B.


Messaggio: Sono un torinese che vive ad Amburgo in Germania da ormai piú di vent'anni. Proprio negli ultimi anni i trasporti pubblici amburghesi hanno dovuto prendere atto del fatto che né la rete di metropolitana e treni ad alta frequentazione e nemmeno i cosiddetti metrobus riescono a sostituire il tram vero e proprio, che ha una serie di caratteristiche che lo distinguono dagli altri mezzi, tra cui quella di effettuare piú fermate, essere piú agibile anche a chi ha difficoltá motorie ed essere un mezzo di dissuasione per il traffico automobilistico, oltre naturalmente a garantire emissioni zero. Vi rinnovo il mio appello a non trascurare la rete tranviaria torinese, giá gravemente ridotta negli ultimi anni (ad eccezione della linea 4). Non amputate la linea 18 ma potenziatela, portatela fino alla prossima piazza Mirafiori e a nord fino al comune di S.Mauro, i binari esistono già, perchè non usare quello che c'è? Buon lavoro e spero che il buon senso abbia l'ultima parola.
Fabrizio L.


Messaggio: Aderisco all'appello per il ritorno del tram 18 a Settembrini. E' l'unico collegamento veloce, a prezzo di pochi passi a piedi, tra la stazione del Lingotto, l'asse universitario Ospedali-Madama Cristina-Raffaello e la linea 1 della metropolitana.
Riccardo C.

Messaggio: Sono un torinese che adora metropolitane, tram, treni, etc e trovo veramente folle limitare la corsa del 18! Il tram è un mezzo di trasporto bellissimo che va potenziato. Condivido l'idea di prolungare la tratta, e non solo quella del 18. Prendiamo esempio da Zurigo che ne è piena, con  ben 13 limee e 114 km!
Giovanni


Messaggio: Sostengo la necessita del ripristino integrale della linea 18 con tram. La costruzione della metro deve servire a ridurre il trasposto su gomma, non c in alcun modo alternativa a quello su rotaia. La rete tranviaria di Torino ha gia subito troppi tagli ingiustificati.
Renato


Messaggio: Concordo pienamente per tenere la linea 18 TRAM da piazza Sofia a Corso Settembrini non si discutono i motivi ecologici, ma il servizio pubblico non ha come scopo anche favorire i cittadini?
Il comune negli ultimi anni, a mio avviso, ha commesso molti errori nel settore viabilità e trasporto pubblico spero vivamente che non ne aggiunga un altro.
Gennaro B.


Messaggio: Spero veramente che il 18 tram arrivi fino al capolinea di Largo Settembrini in modo che la gente di Mirafiori Nord possano usare la MM1 .
Altrimenti che cambino proprio la numerazione  e non navetta 18, che fa solo venire il rancore e che se la fanno bus diventi una linea rossa con passaggi frequenti e che giri verso la stazione FS LINGOTTO per ora mal collegata con poche linee a bassa frequenza.
Oppure una nuova linea tranviaria Largo settembrini piazza Bengasi ovviamente con qualche modifica sui binari.. (linea 8 esempio tram)
Daniele D.


Messaggio: Appoggio appieno la proposta mirabile e futuribile nonche segno di civiltà e di senso del moderno di riportare in funzione la linea 18. Sono certo che non potra in alcun modo interferire con la metropolitana: anzi!
In fede
Matteo C


Messaggio: perché non farla diventare una linea veloce tipo il 4?
Giancarlo A.


Messaggio: Eravamo avanti con il tracciato della linea tranviaria sui mezzi e i bus che coincidevano con la fermata adesso se non riescono a usare al meglio questi display sui bus e tram torniamo indietro...
Nelle altre città funziona già così!!
Grazie!
Daniele


Messaggio: Sono un torinese che vive da vent'anni ad Amburgo in Germania.
Questa città è il miglior esempio di che cosa voglia dire sopprimere le vie tranviarie: decisione miope non attenta alle esigenze dei passeggeri, la municipalità amburghese rimpiange ancora oggi a distanza di trent'anni la decisione di rimuovere le vie tranviarie, tutti convengono che sia stato un grave errore.
Io personalmente sarei per una opzione perimetralmente opposta.
La linea 18 va non solo ripristinata ma addirittura allungata, oltre la Stura e oltre Mirafiori.
Anche la linea 4 dovrebbe essere assolutamente prolungata per raggiungere Stupinigi. Costi? Vengono spesi soldi per tante opere assolutamente inutili, come volete che una popolazione sempre piu anziana si sposti, in limousine? Un po' di sano buon senso torinese, signori miei. E buon lavoro.
Fabrizio L.


Messaggio: Sono d'accordo sul ritorno del 18 TRAM sull'intero percorso fino a via Settembrini. La lieve sovrapposizione della linea 18 con la Metro1 non è una scusante perchè le due linee nel complesso servono spostamenti e direzioni completamente differenti. Nemmeno il probabile futuro cantiere del "manufatto di bivio della metro" all'altezza di via Nizza/Millefonti è una scusante valida per istituire un bus 18 Navetta da Carducci a Settembrini, basterebbe posare poche decine di metri di binario provvisorio di circumnavigazione cantiere, come attualmente avviene per il 3 ed il 9 in via Borgaro. Si investa anche in nuovi tram, non solo in bus pseudoecologici.
Ugo B.


Messaggio: Credo che limitare la linea 18 tranviaria a Piazza Carducci sia sbagliato perchè viene troncato un collegamento diretto tra due periferie della città molto importanti. Sebbene gli stabilimenti Fiat abbiano meno dipendenti di un tempo, con questa scelta si obbliga a chi vi lavora ancora, e abita dalla parte opposta della città, a un viaggio più lungo e meno agevole, nel senso che impiegherà più tempo dovendo cambiare mezzo e subirà tutte le scomodità del trasbordo.
A ciò aggiungasi che il passaggio del tram ha una positiva influenza disciplinatoria sugli automobilisti, nel senso che, difficilmente, questi lasciano la macchina parcheggiata sui binari. Nelle vie dove transitano gli autobus, viceversa, la sosta è molto meno ordinata e, di conseguenza, il traffico molto più difficoltoso.
Stefano P.


Messaggio: Egr.tutti,
non mi dilungo sul vantaggio "ecologico" che il tram ha nei confronti dei mezzi su gomma, e lo avete già spiegato in modo esauriente nel volantino.
Anch'io mi associo quindi sul ritorno della linea 18 delle motrici tramviarie sull'intera linea Sofia/Settembrini, alla fine dei lavori per la realizzazione della Metro Linea 1.
Si possono poi in futuro ipotizzare dei prolungamenti o variazioni di percorso, come ad esempio l'interramento della linea in alcuni tratti (ne è un esempio la linea tram 18 nella città di Vienna) o a dei prolungamenti (a nord San Mauro e sud Beinasco).
Distinti Saluti
Beppe R.


Messaggio: Sono assolutamente d'accordo affinchè la linea 18 torni tramviaria fino in corso settembrini.Con in progetto la costruzione del grattacielo della regione nella ex fiat avio, la stazione lingotto vicina,le scuole, come si può pensare ad un simile scempio?
Francesco


Messaggio: La cronaca ci informa che è intenzione dell'Assessore ai Trasporti limitare il percorso della linea tranviaria 18 a Piazza Carducci, come un tempo. Che il tracciato "Carducci-Lingotto Fiere" possa costituire un "doppione" con la costruenda metro è pur vero, però occorre valutare attentamente che parte di utenti (soprattutto anziani) trovano nel servizio di superficie una maggiore comodità per i brevi spostamenti in zona che altri possono coprire a piedi.
E' noto infatti che la distanza fra le stazioni "Carducci/Molinette", "Spezia" e "Lingotto/Fiere" è discreta e una linea di superficie non guasterebbe affatto. Considerando altresì che dal capolinea "Lingotto/Fiere" a "Settembrini" (attuale capolinea del 18) ci sono almeno 3 Km. di percorso occorrerà valutare attentamente un'alternativa di trasporto funzionale, ovvero di alta capacità. Non penso che l'eventuale prolungamento del bus "74" - tanto per fare un esempio - potrà sorreggere la carenza lamentata dai cittadini di Mirafiori Sud. Un tempo si pensò di instradare il 18 lungo Via Ventimiglia in direzione Mirafiori facendolo poi proseguire lungo corso Traiano. Io credo che la soluzione sia ancora possibile considerando che il ritorno da via Genova costituirebbe un asse viario scorrevole e utile per la zona ospedali.
Se poi, chissà quando, si costruirà la "linea 3" della metro collegante il "Lingotto/Fiere" con l'Ospedale San Luigi di Beinasco, passando per Mirafiori, allora il 18 potrà anche seguire un altro tracciato.
Grazie per l'attenzione e, mi raccomando, non scontentate i cittadini in vista delle prossime elezioni.........
Duilio S.


Messaggio: Credo esistano varie ragioni per scartare l'ottusa ed insensata ipotesi di ripristinare il 18 solo fino a piazza Carducci.
La prima è che dimostrerebbe uno dei soliti sprechi di denaro pubblico. Vi sono chilometri di binario in ottime condizioni con tanto di linea di contatto che verrebbero abbandonati.
Altra considerazione è che, mentre in molte città europee e non, viene riscoperto il tram e vengono costruite nuove linee, a Torino si continua ad abbandonare linee esistenti per sostituirle con autobus e poi ogni tanto ci si accorge che esiste anche l'inquinamento ed allora si crea la barzelletta della giornata ecologica che serve a meno di niente.
Bruna M.


Messaggio: per quanto riguarda il 18 ci sono buone probabilità che ritorni tram su tutto il percorso,tutto sta alla gente di farsi sentire con petizioni e incontri visto che il 99%è contrarissimo. Dico questo perchè sono autista gtt e sia chiaro una cosa:l'azienda non ha nessun potere decisionale da sola,è una "dipendente comunale"si attiene a quello che il comune vuol fare!gtt vorrebbe riportare nuove linee tramviarie con progetti seri ma...grazie al lavoro dell'associazione memoria storica presto(2011)avremo la prima linea storica denominata linea 7!è questo è solo l'inizio!come ho detto l'altra volta sta a noi farci sentire!come costi di gestione e manuntenzione il tram è migliore!oltre ad avere maggiore capienza degli autobus!utilizare vecchi tracciati costa?ve lo dico perchè ho assistito a delle riunioni in merito:BALLE!!!manca la volontà dagli organi comunali!!un appello facciamoci sentire in merito chi come me vuole una rete di tram come si deve!!!grazie.
Christian


Messaggio: Appoggio in pieno la proposta di mandare di nuovo il 18 fino in via Settembrini perché è ragionevole. Come temevo, GTT con la scusa della metropolitana vuole tagliare i tram. Per questo ho fatto alcune foto negli ultimi giorni di esercizio con il 18  in via Nizza (per scaramanzia...)Spero non diventino storiche.
Cordialmente
Angelo N

Messaggio: Sono contrario alla limitazione del 18 in p.za Carducci. Oltre ai motivi già espressi, occorre tenere conto del fatto che il 18, collegato al 2, effettua una completa circolare della città, permettendo di collegare tutti i punti di interesse; in più, nel tempo, le persone hanno adeguato spesso le proprie scelte alla disponibilità dei trasporti pubblici (non gli auto-dipendenti, ovviamente). Nei trasporti pubblici occorre aggiungere, non togliere, se devono essere competitivi e funzionali alla vita della città.
Gian Piero


Messaggio: E' decisamente insulso che a Torino si continui a privilegiare l'autobus quando è già presente una struttura tranviaria che permetterebbe un sistema pratico, economico ed ecologico.
Quante linee sono già state tagliate solo perchè si è voluto evitare il trasbordo su altre (linea 12 per esempio) ed ora invece il trasbordo va bene farlo.
Tra l'altro, anche il 35 verrà riportato al percorso che aveva quando era un filobus che si chiamava 55 o riesce a passare lo stesso in via Nizza parallelamente alla metropolitana per circa una mezza dozzina di chilometri?
Il 18 non ne farebbe nemmeno un paio.
Mario B.


Messaggio: Una simile ipotesi non doveva neanche essere concepita! Al piu doveva essere subito dimenticata.
Non c'è nessuna logica nè nel buttare km di binari nè nel cambiare la situazione di v. Nizza nè, ed è la cosa peggiore, sostituire i comodi tram con i traballanti, rumorosi, inquinanti, ... autobus.
Oltretutto l'interno degli autobus è sempre peggiore con sempre meno spazio libero.
Giovanni Z.


Messaggio: Salve a tutti.
Mi sembra un'idea abbastanza assurda quella di non ripristinare l'originale percorso della linea 18. La motivazione di una sovrapposizione con la metropolitana è priva di fondamento visto che tale sovrapposizione sarebbe solamente parziale.
Io abito a Mirafiori Sud, vicino Ple Caio Mario. Il 18 nella sua configurazione originale sarebbe un buon mezzo per raggiungere la metropolitana dalla mia zona.
Si consideri poi che al fondo di Cso Settembrini in prossimità del capolinea del 18, presso i vecchi stabilimenti FIAT sta nascendo il nuovo Polo Universitario del Politecnico. Il 18 sarebbe un mezzo indispensabile per la fruizione della struttura da parte di studenti e docenti.
E' poi in progetto di destinare quelle aree anche al Centro Ricerche Fiat, o alla Magneti Marelli. Nel giro di una decina d'anni l'area Cso Settembrini/Cso Orbassano potrebbe essere frequentata da migliaia di persone per esigenze di studio e di lavoro. Senza contare il vicino Cimitero Sud e la Motorizzazione.
La soluzione di creare un 18 navetta bus per la parte a sud di Pza Carducci è un'autentico paradosso. Credo siano ben evidenti le motivazioni. L'idea di un prolungamento del 10 potrebbe essere un discreto compromesso, ma al ribasso. Gli abitanti della zona Nizza-Lingotto così come quelli più a nord di Regio Parco, verrebbero comunque penalizzati nel raggiungimento delle aree precedentemente menzionate.
Saluti.
Edoardo.


Messaggio: Anche se sono solo uno studente e quindi qui a torino di passaggio, sono a favore del tram come mezzo ecologico e storico!
Andrea

Messaggio: Riportiamo il 18 sul suo percorso, perchè ogni volta che qualcosa funziona bisogna toglierla?
Antonio G.


Messaggio: Prego di non fare il solito scempio e di usare un po' di raziocinio: riportate al più presto la linea 18 sui binari e piantiamola con sta storia dei bus-navetta scomodi soprattutto per chi lavora costretto all'antipatico trasbordo come per la linea 10.
Non è solo un discorso ecologico ma di semplice praticità.
Il 18 altretutto è una valida alternativa al 4 che da solo proprio non ce la fa a supportare l'intera tratta zona nord-sud.
Spero tutto torni come prima al più presto, mettetevi nei nostri panni.
Un lavoratore di c.so Settembrini.
Alessandro


Messaggio: gradirei sostenere l'uso dei tram  a torino , oltre che al 18 .e magari incominciare a riflettere sull'utilizzo di filobus soprattutto sulle linee di lunga percorrenza vedi linea 2 vedi lina 36 ..... grazie
Doriano C.


Messaggio: E' un'assurdità insensata attestare la nuova linea 18 tram in piazza Carducci! La linea 1 della metropolitana, anche quando (quando?)arriverà in piazza Bengasi non servirà agli abitanti delle zone di v. Passo Buole, c. Unione Sovietica, piazza Caio Mario, agli operai della FIAT di c. Settembrini. Ancora più insensata l'idea di bus navetta (inquinanti ripetto al tram)con i relativi disagi dei trasbordi, caos in piazza Carducci con l'attestamento dei tram e dei bus navetta. RENDETE ACCESSIBILE LA METROPOLITANA ANCHE ALLE PERSONE CHE VIVONO E LAVORANO NELLE ZONE TAGLIATE FUORI DALLA SCRITERIATA DECISIONE DI LIMITARE IL TRAM 18 IN PIAZZA CARDUCCI!!! A cosa è servito creare il parcheggio d'interscambio Caio Mario se poi si elimina una delle 2 linee tranviarie (comode, veloci, ecologiche) che transitano alla fermata Park Caio Mario? Al contrario chi lascia l'auto in tale parcheggio avrebbe a disposizione la linea 4 verso il centro e Porta Nuova e la linea 18 verso l'interscambio con la metropolitana e quindi la zona ospedali e il polo fieristico-espositivo del Lingotto.
La metropolitana è fantastica, ma ci vogliono lunghi tempi di realizzazione per avere 1 o 2 linee efficienti, per cui in attesa potenziamo le linee di superficie non inquinanti (i tram), invece di ridurle e tagliarle, se vogliamo combattere lo smog in città.
Carlo I.


Messaggio: Condivido appieno l'esigenza di riportare il tram sull'intera tratta del 18.
Mauro L.


Messaggio: E' un'assurdità insensata attestare la nuova linea 18 tram in piazza Carducci! La linea 1 della metropolitana, anche quando (quando?)arriverà in piazza Bengasi non servirà agli abitanti delle zone di v. Passo Buole, c. Unione Sovietica, piazza Caio Mario, agli operai della FIAT di c. Settembrini. Ancora più insensata l'idea di bus navetta (inquinanti ripetto al tram)con i relativi disagi dei trasbordi, caos in piazza Carducci con l'attestamento dei tram e dei bus navetta. RENDETE ACCESSIBILE LA METROPOLITANA ANCHE ALLE PERSONE CHE VIVONO E LAVORANO NELLE ZONE TAGLIATE FUORI DALLA SCRITERIATA DECISIONE DI LIMITARE IL TRAM 18 IN PIAZZA CARDUCCI!!! A cosa è servito creare il parcheggio d'interscambio Caio Mario se poi si elimina una delle 2 linee tranviarie (comode, veloci, ecologiche) che transitano alla fermata Park Caio Mario? Al contrario chi lascia l'auto in tale parcheggio avrebbe a disposizione la linea 4 verso il centro e Porta Nuova e la linea 18 verso l'interscambio con la metropolitana e quindi la zona ospedali e il polo fieristico-espositivo del Lingotto. La metropolitana è fantastica, ma ci vogliono lunghi tempi di realizzazione per avere 1 o 2 linee efficienti, per cui in attesa potenziamo le linee di superficie non inquinanti (i tram), invece di ridurle e tagliarle, se vogliamo combattere lo smog in città. 
Carlo I.


Messaggio: salve io fino al 1993 ho abitato in via trofarello dove sono tra l'altro anche nato...devo dire che mi ha sconvolto questo fatto del 18...limitato..certo che una soluzione va trovata sopratutto per quei poveri cittadini di via passo buole...speriamo in bene...cordiali saluti.
Beppe T.


Messaggio: Concordo pienamente sulla difesa del tracciato originale della linea 18: pur non utilizzandola per la tratta in oggetto ho viaggiato per 6 mesi nel recente passato sul 18 bus ed è stata un' esperienza totalmente negativa! mezzi vecchi, rumorosi e scomodi, ma soprattutto molto inquinanti... evviva il tram! vorrei piuttosto nuove linee gestite con tram, altroche' ridurle!
M@rco


Messaggio: Trovo che sia alquanto scomodo l'idea di un trasbordo dei passeggeri in piazza carducci per cui penso che la soluzione ottimale sia il mantenimento dell'intera linea con gestione tramviaria
Marcello


Messaggio: Buongiorno.
Sostengo il ripristino della linea tranviaria e concordo in pieno sulla disamina dei vantaggi sia di mantenere l'interno percorso della linea 18, sia, soprattutto di mantenere la gestione tranviaria sull'intera tratta. Sarebbe davvero assurdo eliminare l'impianto tranviario di via Passo Buole e di corso Settembrini (peraltro impianto storico e l'ultimo rimasto nel comprensorio di Fiat Mirafiori).
Temporaneamente l'attestamento in via Lavagna c senz'altro migliore rispetto a via Abegg (in via Lavagna i binari c'erano gir all'epoca dello stabilimento Fiat del Lingotto).
Tempo addietro avevo letto che si intendeva far passare le rotaie in via Genova, sia per l'andata sia per il ritorno cose da avere Metro in via Nizza, tram in via Genova e gli autobus attestati in piazza Bengasi. Pareva una proposta sensata.
Grazie per l'attenzione.
Alessandro C.


Messaggio: trovo assurdo che una rete tranviaria come quella torinese venga lentamente sfoltita a fronte di un cospiquo impegno economico per sostituire i mezzi tranviari con inquinanti autobus!!!!!
Antonio

Messaggio: Il 18 DEVE rimanere tram sull'intero percorso!!!!! La sovrapposizione con la metropolitana è solo per un breve tratto. Il trasbordo per chi è diretto a via passo buole è assurdo. Inoltre il 18 passa in centro (via po etc), la metro no!!!! Quindi non può essere visto come in competizione. Il ripristino del doppio senso di marcia in via Nizza è follia!!!!
E poi nelle altre città italiane ed europee si posano binari e nuove tratte.... A torino dove c'e' una rete seconda per estensione solo a Milano si taglia?!???? Il comune ci ripensi (e acquisti nuovi tram invece di tagliare binari!!!!!)
Alberto B.

Messaggio: Aderisco all'appello per il ritorno del tram 18 a Settembrini. Sottolineo inoltre come il 18 sia per molti pendolari "il tram del Lingotto", unico collegamento veloce, a prezzo di pochi passi a piedi, tra la stazione del Lingotto e l'asse universitario Ospedali-Madama Cristina-Raffaello.
Francesco T.

 

Questo è un sito web amatoriale senza scopi di lucro con aggiornamenti aperiodici, che non è sponsorizzato, sostenuto o autorizzato da GTT o da movimenti politici.
E' permessa la riproduzione purché si citi il sito web. Tutte le immagini, se non diversamente specificato, appartengono a Tramditorino.it © 2010-2011